Palermo, dischetto fatale L'Inter avanza in semifinale


il 27 Maggio 2016 - 23:55 4.787

calcio

Palermo, dischetto fatale
L'Inter avanza in semifinale

Primavera rosanero subito fuori dalle Final Eight. Dopo il 3-3 dei tempi regolamentari, i nerazzurri passano ai calci di rigore.

MODENA - Il sogno scudetto della Primavera si infrange sulla traversa dello stadio “Alberto Braglia”. Quella che Simone Lo Faso, vero e proprio fattore nella super prestazione del Palermo, colpisce nella sempre più malevola lotteria dei rigori. È infatti dai tiri degli undici metri che l’Inter supera i rosanero ai quarti delle Final Eight e prosegue la sua corsa vero lo scudetto. Una corsa che per la squadra di Giovanni Bosi si chiude al primo turno e con mille rimpianti: sempre in vantaggio, i rosa hanno subito immediatamente la rete del pareggio nerazzurro, fino al definitivo 3-3.

Partenza sprint per il Palermo, che va in vantaggio con Ferchichi al sesto minuto, abile a mettere palla in rete su un cross dalla destra di La Gumina. Cinque minuti più tardi, l’Inter guadagna un calcio di punizione dal limite e Manaj trafigge Marson con una botta rasoterra. Il primo tempo si chiude sull’1-1 e nella ripresa Bosi si gioca la carta Lo Faso. Scelta che si rivela vincente, perché il palermitano classe ’98 cambia totalmente l’inerzia della partita e trova un gol fantastico dalla linea di fondo. Il nuovo vantaggio, però, dura giusto due minuti. È ancora Manaj a riportare in parità il match, con un diagonale imparabile. Si va ai supplementari ed è nuovamente Lo Faso a battere Radu con una botta dal limite, ma nel recupero del primo tempo aggiuntivo Kouame va a segno di testa per il 3-3. Ai rigori è decisivo l’errore di Lo Faso, l’unico per entrambe le squadre. Gyamfi realizza il tiro decisivo e regala all’Inter il passaggio alle semifinali.


il 27 Maggio 2016 - 23:55 4.787