Palermo, sconfitta a testa alta Juventus fortunata al 'Barbera'


il 24 Settembre 2016 - 17:06 34.878

serie a, 6^ giornata

Palermo, sconfitta a testa alta
Juventus fortunata al 'Barbera'

I rosa escono sconfitti con un gol di Dani Alves, deviato dal difensore, anche se si fanno preferire per spirito e gioco messo in campo.

PALERMO - Al termine di 90’ con la Juventus campione d’Italia ci si aspettava un risultato tennistico a sfavore in realtà il campo ha recitato un copione diverso. Ad uscire con rammarico per un mancato pareggio sono i rosanero di Roberto de Zerbi che contro gli uomini di Massimiliano Allegri hanno messo in mostra una prova concreta imbrigliando per lunghi tratti il gioco dei bianconeri. Alla fine decide un’autorete di Edoardo Goldaniga su un tiro senza pretese di Dani Alves ad inizio ripresa con i piemontesi pericolosi in rare occasioni e apparsi svagati e con la testa probabilmente al match di Champions League contro la Dinamo Zagabria. Il Palermo conferma quanto di buono visto con l’Atalanta dimostrando di potersela giocare con tutti e aumentando le proprie chances di salvezza partita dopo partita.

BARBERA SOLD OUT L’impianto palermitano conferma le previsioni della vigilia con le presenze che sfiorano le 25mila della passata stagione con l’ovvio richiamo portato dai campioni d’Italia che quando fanno visita ai rosanero fanno sempre il pienone. Nel Palermo De Zerbi a sorpresa lascia in panchina l'eroe delle ultime due trasferte Nestorovski e inserisce l'ungherese Norbert Balogh. Alle sue spalle Alino Diamanti e l'altra sorpresa Chochev. A centrocampo gioca Jajalo al posto di Bruno Henrique che resta in panca insieme a Hiljemark. Allegri schiera contemporaneamente Gonzalo Higuain e Mario Mandzukic. A centrocampo torna Khedira dal 1' con Pjanic e Lemina, sugli esterni Dani Alves e Alex Sandro.

GARA MASCHIA La tensione in campo fra le due squadre è palpabile fin dalle prime battute e le ammonizioni fioccano da entrambe le parti con Bonucci, Goldaniga e Mandzukic che finiscono nel taccuino dell’arbitro nei primi 8’. Il pallino del gioco è ovviamente nelle mani dei bianconeri che con Higuain, Pjanic e Khedira vanno vicini al vantaggio trovando però un Posavec reattivo e una difesa rosanero pronta a spazzare. Nei bianconeri Allegri deve rinunciare a Rugani per un infortunio muscolare (al suo posto subentra Cuadrado, ndr) ma nonostante una pressione costante in attacco i piemontesi non trovano la via del gol con il Palermo che prova a pungere solo in contropiede con Diamanti e un Balogh poco incisivo. Al 45’ si va negli spogliatoi sullo 0-0.

AUTOGOL GOLDANIGA Dopo appena quattro minuti dal ritorno in campo la Juventus si porta in vantaggio grazie ad una sfortunata deviazione del centrale rosanero nella porta di Posavec. Dani Alves controlla da fuori area e lascia partire un tiro senza pretese che l’ex Perugia devia in maniera imparabile per l’estremo difensore rosanero. De Zerbi risponde poco dopo inserendo Ilija Nestorovski al posto di Balogh nel tentativo di riacciuffare quantomeno il pari. La pressione dei padroni di casa vede Aleesami mettere due insidiosissimi cross in area bianconeri senza che nessuno degli attaccanti riesca nella deviazione decisiva. Il ‘Barbera’ adesso ci crede e grazie ad un atteggiamento decisamente più spregiudicato dei propri beniamini anche i numerosi tifosi juventini vengono sovrastati. I padroni di casa avrebbero l’occasione di raggiungere il pari anche al 90’ sempre con un incontenibile Aleesami ma i bianconeri si chiudono e portano a casa un prezioso successo per la loro corsa allo scudetto.

IL TABELLINO

PALERMO-JUVENTUS 0-1 (49' Dani Alves)

PALERMO: 1 Posavec; 15 Cionek, 12 Gonzalez, 6 Goldaniga; 3 Rispoli, 14 Gazzi, 28 Jajalo (Bruno Henrique 67'), 19 Aleesami; 23 Diamanti (cap.), 18 Chochev (Hiljemark 80'), 22 Balogh (Nestorovski 59'). A disp: 55 Marson, 68 Fulignati, 2 Vitiello, 4 Andelkovic, 10 Hiljemark, 20 Sallai, 24 Bouy, 97 Pezzella, 98 Lo Faso. All: Roberto De Zerbi.

JUVENTUS: 1 Buffon (cap.); 15 Barzagli, 19 Bonucci, 24 Rugani (Cuadrado 29') 23 D. Alves (Chiellini 84'), 6 Khedira, 18 Lemina, 5 Pjanic (Asamoah 67'), 12 A. Sandro; 17 Mandzukic, 9 Higuain. A disp: 25 Neto, 32 Audero, 3 Chiellini, 11 Hernanes, 20 Pjaca, 21 Dybala, 26 Lichtsteiner, 27 Sturaro, 33 Evra. All: Massimiliano Allegri.

ARBITRO: Paolo VALERI (Roma 2).

NOTE Ammoniti: Bonucci 3', Goldaniga 5', Mandzukic 8', Gonzalez 19', Dani Alves 27', Aleesami 34'.


il 24 Settembre 2016 - 17:06 34.878