Baccin: “Viareggio? Sono deluso Su Lo Faso club di prima fascia”


il 20 Marzo 2017 - 18:31 4.353

settore giovanile

Baccin: “Viareggio? Sono deluso
Su Lo Faso club di prima fascia”

Il responsabile del settore giovanile è tornato sulla mancata iscrizione al torneo della Primavera.

PALERMO – Sta valorizzando al massimo i giovani a disposizione e sta raggiungendo ottimi risultati, nonostante un budget pressoché nullo: Dario Baccin, da anni dirigente alla guida del settore giovanile del Palermo, non avrà ancora alzato un titolo, ma ha già conquistato la grande stima delle big del calcio italiano nei suoi confronti per le sue enormi capacità di preparare i giovani al calcio professionistico. Lo stesso dirigente novarese, ai microfoni di Tgs Studio Sport, ha parlato del suo futuro: “Nei prossimi giorni approfondiremo sicuramente il discorso con la società. Mi trovo alla quinta stagione in casa Palermo. Il lavoro svolto da me e dal mio staff ha portato importanti frutti: in Prima Squadra sono andati Edoardo Goldaniga, Giuseppe Pezzella, Andrea Fulignati, Simone Lo Faso e Antonino La Gumina. Calciatori come Pirrello e Toscano, inoltre, stanno facendo bene in prestito in Lega Pro (nel Siracusa, ndr) e, in poco tempo, potranno diventare degli elementi importanti per la Prima Squadra del Palermo”. E nel caso in cui il Palermo dovesse retrocedere in Serie B, proprio alcuni di questi giovani potrebbero essere reintegrati e diventare protagonisti in rosanero: “Immaginare un Palermo in B il prossimo anno significherebbe creare una squadra per risalire subito – spiega Baccin –. Ci sono giovani che potrebbero rientrare, anche legati al discorso delle liste”.

La mancata partecipazione al Torneo di Viareggio è una ferita ancora aperta per Baccin, il quale non manca di esprimere la sua disapprovazione nei confronti di Zamparini, allora ancora alla guida del club: “Sì, è stata una scelta di Zamparini: noi abbiamo subìto questa decisione, anche se abbiamo provato a fargli cambiare idea. Non siamo rimasti contenti e lui lo sa benissimo”. Baccin sembra alla fine della sua avventura a Palermo ed è probabile che a fine stagione andrà via anche se non ha ancora avuto modo di conoscere in maniera più approfondita il neo presidente Baccaglini: “Ci siamo solamente incrociati fin qui”. Ma a Palermo sono tanti i giovani che hanno esordito in Prima Squadra nel corso della sua gestione e, tra questi, figura anche Simone Lo Faso, talentoso fantasista classe ’98 che ha già attirato su di sé l’attenzione di importanti club: “Che Simone debba crescere è un dato di fatto – ha continuato il responsabile del settore giovanile del Palermo –. Perché viene utilizzo poco? Occorre chiedere agli allenatori, ma quando è stato chiamato in causa ha dimostrato di esser al pari degli altri giovani che stanno giocando con continuità. Negli ultimi tre anni Lo Faso ha interpretato più ruoli –ha concluso Baccin –: a mio avviso lui è un attaccante che può agire sia da seconda punta che da esterno. Su di lui ci sono club di primissima fascia, le qualità sono importanti”.


il 20 Marzo 2017 - 18:31 4.353