Palermo, mercato nel vivo Occhio alla difesa, Alino via


il 28 Giugno 2017 - 08:30 6.436

CALCIO - SERIE B

Palermo, mercato nel vivo
Occhio alla difesa, Alino via

Il ds Lupo mette nel mirino un paio di rinforzi dopo l'addio di Gonzalez. Il trequartista di Prato intanto viene scaricato anche dal tecnico Tedino.

PALERMO - Adesso che anche le presentazioni sono state fatte, con Bruno Tedino e Fabio Lupo rispettivamente introdotti come nuovi allenatori e ds, e prima che la palla passi al campo, con il ritiro in Austria programmato per il 12 luglio, per il Palermo c'è la necessità di recuperare terreno sul mercato dopo il ritardo accumulato per le vicissitudini legate al closing fra Maurizio Zamparini e Paul Baccaglini che ha difatti bloccato tutte le trattative in entrata e permesso solo un paio in uscita (quella di Bruno Henrique al Palmeiras e Gonzalez al Bologna, ndr). Per Fabio Lupo, che prima ancora di sbarcare in Sicilia aveva già avviato la macchina delle trattative sopratutto per mantenere i big della rosa nella squadra che allenerà Tedino, si inizia a far sul serio per presentare un gruppo più eterogeneo possibile al raduno previsto in Friuli.

Si partirà dunque dalla conferma di quello zoccolo duro che ha visto fino ad ora sia Zamparini che Baccaglini concordi nel non privare la squadra di elementi importanti anche in serie B quali Josip Posavec, Edoardo Goldaniga, Andrea Rispoli, Haitam Aleesami, Ivaylo Chochev ed Iljia Nestorovski. Proprio in queste ore Lupo parlerà quindi con gli agenti sopratutto di chi ha ricevuto diverse offerte anche dalla serie A, vedi Goldaniga e Rispoli, per convincere i calciatori della bontà del progetto imbastito al momento solo in cogestione ma, a closing effettuato, dalla nuova proprietà rappresentata da Baccaglini. Stesso discorso anche per l'attaccante macedone che prima ancora della fine della scorsa stagione non ha mancato di rimarcare la sua voglia di proseguire con i colori rosanero anche in B e con cui Lupo dunque dovrà solo discutere dei dettagli relativi alla sua valorizzazione nel campionato cadetto.

Chi invece, dopo la presentazione di ieri delle due nuove figure della società, continua a non vedere la luce della riconferma è Alino Diamanti. Il trequartista toscano infatti dopo essere stato messo fuori dal prossimo progetto tecnico da parte di Zamparini non ha ricevuto altrettanti attestati di fiducia nemmeno dall'allenatore Tedino che lo vedrebbe bene in A e comunque non in un campionato troppo riduttivo come quello della B per le qualità espresse dall'ex di Fiorentina e Atalanta. Una netta dichiarazioni d'intenti da parte della società che vuole rompere col passato non proseguendo con giocatori ormai avanti con l'età (Diamanti ha 34 anni) ma puntare su prospetti giovani ma già con buona esperienza e pronti a fare il salto definitivo in massima serie.

Dopo Andrea Ingegneri, 25enne difensore prelevato dal Pordenone che Tedino conosce benissimo per averlo allenato nelle ultime due stagioni, i siciliani hanno quindi messo nel mirino almeno altri due obiettivi sempre per rinforzare la difesa ormai orfana di Gonzalez e che nei prossimi giorni potrebbe salutare anche un altro elemento che nelle ultime stagioni ha sempre fatto parte della prima squadra come Sinisa Andelkovic (sullo sloveno in scadenza di contratto ci sarebbe l'interesse di Carpi e Benevento). In lista per vestire il rosanero ci sono dunque il brasiliano 32enne del Crotone Claiton dos Santos, Daniele Capelli ormai in uscita dal Cesena, e Masi della Ternana.

Sempre in uscita poi è ormai ai dettagli la cessione di Andrea Pezzella ai bianconeri dell'Udinese. L'esterno partenopeo, eliminato con l'Under 21 azzurra dagli Europei di categoria contro la Spagna, potrà dunque accordarsi con i friulani per un accordo che porterà nelle casse del Palermo circa 4,5 milioni di euro. Una cifra che va ad aggiungersi già al tesoretto raccolto con Bruno Henrique e Gonzalez e che Lupo potrà sfruttare per costruire una squadra pronta a risalire al più presto in A.


il 28 Giugno 2017 - 08:30 6.436