European Soccer Camp, La Cavera: "Qui per trasmettere regole e valori"


12 Luglio 2017 - 12:06 1.243

l'appuntamento

European Soccer Camp, La Cavera:
"Qui per trasmettere regole e valori"

L'ex portiere traccia un bilancio quando l'evento, giunto all'ottava edizione, volge al termine.

PALERMO - Un appuntamento oramai canonico dell'estate calcistica palermitana: lo "European Soccer Camp", giunto alla sua ottava edizione. Un evento che porta in città ragazzi da diverse parti d'Europa, per una settimana all'insegna di calcio, educazione e divertimento. L'anima di un'organizzazione che coinvolge ben 10 tecnici, oltre a uno staff medico, è l'ex portiere Francesco La Cavera che svela qual è il segreto alla base di una kermesse tra le più longeve nel panorama giovanile: "Il segreto è quello di lavorare con cuore e con passione, quest'anno ospitiamo ragazzi di otto nazionalità diverse e lavoriamo affinché si possa assicurare loro un futuro sano con valori e principi umani importanti. Quello calcistico è nelle loro mani, anzi nei loro piedi: il talento fa la differenza, noi garantiamo loro costanza, regole e impegni con dei cicli di lavoro annuali. Per arrivare ai massimi livelli bisogna essere professionali e rispettare le regole: questo è un principio su cui si basa il nostro modo di fare calcio".

"Il nostro motto - prosegue La Cavera - è prima uomini e poi campioni, per questo ci poniamo l'obiettivo di educare questi ragazzi e di formarli come persone e dopodiché comprendere quelle che sono le qualità dei calciatori: in una settimana cerchiamo di fornire alcune indicazioni e di impartire ai giovani con cui lavoriamo regole ben precise, seguite dai professionisti. A cominciare da un'alimentazione sana, trasmettendo anche l'importanza di fare gruppo. I dettagli, ad alti livelli, sono fondamentali. Andiamo avanti da otto anni, con un evento oramai atteso anche dalla città di Palermo: da palermitano sono orgoglioso di mostrare ai tanti ragazzi e alle loro famiglie che giungono da diverse parti d'Italia e d'Europa anche le bellezze della nostra terra. Cerchiamo anche di valorizzare il modo di lavorare sul campo che contraddistingue il nostro Paese - conclude l'ex portiere - abbinando a questo anche il clima, meteorologico e umano, su cui possiamo contare".


12 Luglio 2017 - 12:06 1.243