Cronoscalata dei Monti Iblei Matteo Salpietro protagonista


31 Agosto 2017 - 19:14 360

rally

Cronoscalata dei Monti Iblei
Matteo Salpietro protagonista

Ottimo risultato per la scuderia Sanpietrina SGB Rallye alla prestigiosa edizione numero 60 della titolata salita ragusana.

Ottimo risultato per la scuderia Sanpietrina SGB Rallye alla prestigiosa edizione numero 60 della titolata cronoscalata dei Monti Iblei. Prestazione magistrale quella messa in scena dal pilota di Sinagra Matteo Salpietro, che, in gara con la Peugeot 106 rally gruppo A della scuderia SGB Rallye ha fatto segnare tempi interessanti e tutti in crescendo, confermandosi sempre più a suo agio nelle gare di velocità in salita, terreno di caccia inedito per lui da sempre rallysta.

Dopo due giorni di gara intensi, con due prove disputate il sabato e due gare la domenica, il portacolori e consigliere della scuderia nebroidea SGB Rallye ha portato la sua vettura, curata dalla factory di famiglia l’Autotecnica Racing di Leo Salpietro, a conquistare il secondo gradino del podio, relativo alla sua classe di appartenenza. Prestazione in continuo crescendo per il giovane pilota di Sinagra, che è riuscito sia in gara uno che in gara due a stare davanti a molti piloti impegnati come lui nel campionato velocità in salita ed a caccia di punti pensanti per il campionato. Soltanto il detentore del titolo siciliano è riuscito a staccare un tempo di poco inferiore, avvantaggiato comunque anche dall’ottima conoscenza del percorso.

Soddisfazione in casa SGB quindi, non tralasciando un particolare non indifferente, visto che la vettura con cui era in gara Salpietro è una vettura in conformità rally, mentre quelle dei suoi diretti avversari sono settate esclusivamente per le corse in salita, dunque con un setting più mirato per il tipo di competizione e con meno peso rispetto a quella portata in gara da Salpietro.

“Sono certamente soddisfatto della gara – commenta un raggiante Matteo Salpietro – abbiamo dato il massimo, prima e durante tutta la gara e siamo stati ben ripagati. La macchina è stata perfetta, abbiamo inquadrato il giusto setup malgrado sia una vettura in configurazione rallystica; certo con le gomme giuste per questo tipo di specialità saremmo stati ancora più veloci, ma va bene così. Anche perché non dimentichiamo che questa è la mia prima partecipazione alla Monti Iblei, quindi per me il tracciato era tutto da scoprire. Il risultato ci proietta bene per le prossime gare, e non vediamo l’ora di essere sul campo di gara della 59^ edizione della Monte Erice. Ringrazio tutti coloro che mi permettono sempre di essere qui, tutta la scuderia SGB Rallye in particolare Mauro il nostro direttore sportivo, nonché tutto il team dell’Autotecnica Racing sempre impeccabile nella gestione della vettura”.

Sfortunata invece la gara dell’altro portacolori della scuderia siciliana Ninni Rotolo, che ha dovuto alzare bandiera bianca durante la seconda salita di prova per la rottura del propulsore della sua potente e performante formula Gloria, dopo un buon riscontro nella prima salita.

 


31 Agosto 2017 - 19:14 360