Trapani, rammarico Calori "Creato tanto, Sicula organizzata"


il 10 Settembre 2017 - 11:23 874

calcio - serie c

Trapani, rammarico Calori
"Creato tanto, Sicula organizzata"

Il tecnico granata commenta il pareggio a reti bianche venuto fuori al "Provinciale".

TRAPANI - Alessandro Calori si ritrova a dover commentare, per la seconda volta consecutiva, una partita in cui il Trapani avrebbe potuto raccogliere molto di più di quanto non abbia seminato. Dopo la sconfitta patita a Lecce, con tante occasioni create ma con un 2-1 maturato in favore dei padroni di casa, arriva il pareggio a reti bianche contro una leonina e ben organizzata Sicula Leonzio. A salvare la formazione bianconera da quella che potrebbe essere vista come una sconfitta meritata sul piano delle occasioni, ci hanno pensato i legni che hanno fermato Taugordeau e Maracchi nel primo tempo, e poi Ferretti nella ripresa. Al termine dell'incontro c'è tanta amarezza e una buona dose di rammarico per il tecnico granata così come per la squadra, la quale sta comunque crescendo sul piano del gioco e dell'intensità, anche se le gambe ancora non girano e non possono girare come vorrebbe lo stesso Calori, considerando anche l'inserimento dei nuovi giocatori arrivati nelle ultime ore del mercato estivo.

Il tecnico granata si sofferma in particolare sulla capacità dei suoi ragazzi di creare ancora tante palle gol, così com'era successo sette giorni prima in quel di Lecce. Tuttavia, ancora una volta la scarsa precisione, che questa volta si mixa con la sfortuna, ha stoppato i ragazzi di Calori: "Le occasioni le abbiamo avute, abbiamo preso tre pali, però a volte partite del genere rischi anche di perderle, basta un tiro. Penso che in questa partita potevamo portare a casa un risultato migliore, facendo fatica ma comunque creando occasioni per vincere. Ci abbiamo provato col giusto atteggiamento, non abbiamo quasi mai rischiato nulla ma bisogna cercare di aumentare ulteriormente le occasioni. Magari ci saranno gare in cui riusciremo a vincere con una sola occasione creata, penso che la squadra sul piano della disponibilità e della voglia di fare abbia fatto bene per 90 minuti. Le scelte fatte nel corso della gara? Ho cercato di dare rapidità, Ferretti ha speso tanto e ho fatto questo cambio con Minelli. Pensavo di trovare ripartenze veloci e volevo finalizzare con Evacuo, tutti i giocatori offensivi che avevamo li ho utilizzati. Poi è facile dire che andava fatto il contrario dopo la fine della partita".

Calori parla anche di un avversario come la Sicula Leonzio, ampiamente studiato nel corso della settimana e dal quale il tecnico granata si aspettava l'atteggiamento, caratteriale ma anche tattico, visto ieri sera al "Provinciale": "Mi aspettavo che fossero così aggressivi. Se non avessimo creato occasioni sarebbe facile darci delle colpe, ma alla fine abbiamo creato e abbiamo preso tre pali. Loro sono stati molto aggressivi ma anche molto ben organizzati, sapevamo che avrebbero giocato con una squadra molto alta, li abbiamo visti giocare e li conoscevamo sul piano del gioco. Infatti l'avevamo preparata per mandare i nostri giocatori più pericolosi alle spalle dei centrocampisti per sfruttare gli 1 contro 1. Penso che abbiamo tenuto meglio il campo, avremmo dovuto essere più precisi nell'ultimo passaggio per creare ulteriori occasioni più limpide, anche se ne abbiamo create tante. Ripeto, queste partite rischi anche di perderle con un contropiede". Una chiusura su ciò che manca davvero a questo Trapani per calarsi appieno nella categoria: "I ragazzi non sono mancati sul piano caratteriale. Ho giocato e allenato a questi livelli, è chiaro che ci vuole tempo per interpretare il tutto, dobbiamo solo essere più bravi e più precisi".

A prendere la parola in zona mista è stato anche Anthony Taugordeau. Regia attenta e priva di sbavature ancora una volta per il centrocampista francese, sfortunato anche nell'episodio che ha portato al primo dei tre pali colpiti dal Trapani in serata: "Vista com'è andata la partita, possiamo sicuramente dire di aver perso due punti. Abbiamo colpito due pali e una traversa, poteva starci anche un rigore per noi, però bisogna andare avanti e lavorare dove sbagliamo, soprattutto sotto porta. In queste due partite, considerando anche Lecce, non possiamo creare venti palle gol per riuscire a segnare, quindi dobbiamo essere più cattivi in area. Penso che la ruota potrà girare velocemente per noi, contro la Casertana sarà una bella partita, visto che anche loro hanno pareggiato 0-0 come noi, quindi vorranno rifarsi, ma noi andremo lì per vincere. A Lecce abbiamo giocato bene per venti minuti nella ripresa, qui abbiamo retto per qualche minuto in più, poi forse ci si è messo anche il vento, dobbiamo adattarci a tante situazioni, ma non possiamo prenderci degli alibi. Ci mancano due punti anche questa volta, speriamo di rifarci alla prossima gara.".


il 10 Settembre 2017 - 11:23 874