Trajkovski ritrova il Frosinone Contro i ciociari gol mai banali


il 12 Ottobre 2017 - 08:30 708

Calcio - Palermo

Trajkovski ritrova il Frosinone
Contro i ciociari gol mai banali

Reduce da un buon momento di forma, il macedone ritrova una delle sue vittime preferite in Italia.

PALERMO - Un po' dottor Jekyll e un po' mister Hyde. È questa la metamorfosi di Aleksandar Trajkovski, dimostratosi abulico nelle ultime settimane con la maglia del Palermo, ma rinato coi colori della nazionale macedone. Due gol in due partite, praticamente in fotocopia: uno contro l'Italia, l'altro contro il Liechtenstein. Reti che possono servire tantissimo a rialzare l'umore di Trajkovski, bersagliato anche dal patron Maurizio Zamparini per il suo rendimento nell'ultimo periodo: "ha dato meno di zero" il commento lapidario al sito ufficiale. Parole che sono servite da sprono per il macedone, che è stato stuzzicato ancora una volta dal patron nell'ultima intervista al sito ufficiale: "La rete all'Italia? I gol saranno di buon auspicio quando segnerà col Palermo".

Quasi un gioco psicologico tra i due, ma in realtà le parole di Zamparini sono soltanto un ulteriore spinta verso il macedone visto che la società crede molto in lui. Sin dal primo giorno di ritiro, infatti, l'obiettivo del Palermo è quello di ritrovare il vero Trajkovski, quello osservato a sprazzi nel primo anno in rosanero dove ha dimostrato le sue qualità. Le doti al giocatore non mancano, deve trovare quella continuità che finora a Palermo non ha mai trovato. Tedino ha ribadito questo concetto più volte, conscio che Trajkovski può dare tanto alla causa dei rosa per tornare in Serie A.

Trajkovski da ieri è tornato a disposizione del tecnico in vista dell'importantissima sfida di sabato contro il Frosinone. Una partita tutt'altro che banale per il macedone, visto che i ciociari sono la sua vittima preferita nei campionati Italia: due gol messi a segno su due incontri disputati, entrambi vinti dal Palermo. Le reti, inoltre, sono tutt'altro che banali e ancora nella memoria di tutti. Il primo risale al 12 dicembre 2015, primo gol in Italia di Trajkovski: destro all'incrocio dei pali dal vertice dell'area, una rete che Alex Del Piero paragonò ad una delle sue. La seconda, invece, fondamentale per la salvezza del Palermo nello 0-2 del Matusa che lanciò i rosanero di Ballardini verso la permanenza in Serie A. Insomma, quando Trajkovski vede il Frosinone si trasforma. Visto anche il suo stato di forma, la speranza è che torni a segnare "gol di buon auspicio" anche con i colori del Palermo.


il 12 Ottobre 2017 - 08:30 708