Leonzio-Rigoli al capolinea Il club esonera il tecnico


il 04 Dicembre 2017 - 13:06 802

calcio - serie c

Leonzio-Rigoli al capolinea
Il club esonera il tecnico

La decisione presa dopo la sconfitta interna contro la Paganese.

LENTINI (SIRACUSA) - Pino Rigoli non è più l'allenatore della Sicula Leonzio. L'annuncio è stato dato dal club del presidente Leonardi al termine di un'altra settimana nera sul piano dei risultati per la formazione bianconera, che nel giro di quattro giorni ha incassato due brutte sconfitte, entrambe in gare casalinghe e quindi disputate al "Massimino" di Catania. Prima il Catanzaro con il punteggio di 1-2, e poi la Paganese con un netto e rotondo 0-3, hanno inflitto alla formazione allenata - fino alla prima mattinata odierna - dal tecnico di Raccuja due battute di arresto che hanno reso ancor più complicata la prima parte della stagione della neopromossa Sicula Leonzio. Ora i leontini stazionano in piena zona playout, con 15 punti raccolti in sedici giornate e con la quintultima posizione occupata in coabitazione con la Casertana. Dopo la doppia battuta d'arresto contro i calabresi e contro i campani, sono diventate sette le partite consecutive senza vittoria per i bianconeri. Troppe per chi avrebbe voluto affrontare con serenità il proprio primo campionato tra i professionisti.

Ci ha pensato la società del patron Giuseppe Leonardi a dare la comunicazione dell'addio di Rigoli. È bastato un breve e scarno comunicato, diffuso attraverso il sito ufficiale del club bianconero per dare la notizia dell'esonero dell'allenatore nativo di Raccuja: "La Sicula Leonzio comunica di aver sollevato dall’incarico di allenatore della Prima Squadra il Signor Pino Rigoli e il suo Staff a cui vanno i sentiti ringraziamenti per la professionalità e la dedizione alla causa che hanno contraddistinto l’operato in bianconero". Già da ieri sera, nell'immediato post-partita del match perso malamente in casa con la Paganese, iniziavano a circolare i nomi per la sostituzione di Rigoli, il quale non aveva avuto contatti diretti con la stampa sia nel pre-partita - in cui a parlare era stato lo stesso Leonardi - sia nella sala stampa del "Massimino". I nomi più in voga sono quelli di Gianluca Atzori, attualmente in pole position, oltre che di Mario Petrone (ex tecnico del Catania come Rigoli) e Karel Zeman, figlio del maestro Zdenek attualmente impegnato a Pescara.

Prosegue dunque un vera e propria maledizione per Rigoli nel suo rapporto con la serie C. Nella stagione precedente, il tecnico nativo di Raccuja ha conosciuto l'onta dell'esonero anche quando si trovava alla guida del Catania, squadra che lo aveva chiamato sulla propria panchina dopo l'ottimo finale di stagione vissuto come allenatore dell'Akragas, squadra che lo stesso Rigoli aveva trascinato alla storica promozione tra i professionisti nel 2015 ma che non gli aveva dato fiducia per affidargli la panchina fin dall'inizio della stagione dello storico ritorno nell'allora Lega Pro, preferendogli Legrottaglie. Il giovane mister pugliese fu però esonerato e allora toccò proprio a Rigoli prendere in mano una squadra che lo conosceva alla perfezione e una tifoseria che grazie al suo ritorno ritrovò ottimismo ed entusiasmo, spingendo il Gigante verso la permanenza nella terza divisione del calcio italiano. Ancora una volta, dunque, dura poco l'avventura di Pino sulla panchina di una formazione di serie C.


il 04 Dicembre 2017 - 13:06 802