Palermo, emergenza a centrocampo Tedino studia la soluzione


il 06 Dicembre 2017 - 08:30 706

Calcio - Serie B

Palermo, emergenza a centrocampo
Tedino studia la soluzione

Il tecnico dovrà fare a meno dei tre titolari, possibile l'arretramento di Coronado.

PALERMO - I problemi di formazione in casa Palermo non finiscono mai e, in vista della trasferta di Bari, Tedino dovrà fare i conti con una vera e propria emergenza a centrocampo. Al San Nicola, infatti, non saranno disponibili Murawski e Jajalo, diffidati e ammoniti nella sfida contro il Venezia. Alle due - pesantissime - assenze, va sommata anche quella di Ivaylo Chochev, ancora alle prese con l'infortunio che lo terrà lontano dai campi per almeno altre due settimane. Insomma, il Palermo a Bari non potrà contare sul suo centrocampo titolare. Una brutta notizia visto che queste defezioni arrivano nella partita più importante di questo girone d'andata, contro un'altra capolista che dovrà anch'essa fare i conti con diverse assenze (su tutte la squalifica del portiere titolare Micai).

Tedino già durante la sfida contro il Venezia ha provato a sperimentare soluzioni alternative da attuare domenica prossima. Una su tutte vedrebbe l'arretramento di Coronado a centrocampo. Il brasiliano ha giocato in questo ruolo a Trapani, mai a Palermo. In questo caso, però, Tedino limiterebbe la fantasia del numero 10, limitato a quel punto a dover gestire la sua zolla di campo senza poter spaziare troppo in avanti. Una possibilità nel caso in cui Tedino voglia confermare il consueto 3-5-1-1, modulo ormai diventato un caposaldo dei rosanero. In questo caso, oltre a Coronado, giocherebbe Gnahoré - unico finora ad avere già una maglia da titolare sulle spalle per Bari - e Dawidowicz. Il polacco, così come visto già alla seconda di campionato a Brescia, è il candidato numero uno per sostituire Jajalo. Questa scelta potrebbe essere agevolata dal rientro dalla squalifica di Cionek, anche se bisognerà valutare attentamente la condizione degli altri difensori.

Se Tedino non decidesse di arretrare Coronado, l'unica alternativa che avrebbe Tedino per il suo centrocampo a cinque è Luca Fiordilino. Il giovane palermitano ha dimostrato di essere un giocatore duttile e conta sulla fiducia del tecnico che ha avuto modo di esaltare le sue qualità già questa estate durante il ritiro. L'altra ipotesi da tenere in considerazione vista l'emergenza è quella di un centrocampo a quattro. In questo caso Gnahoré-Dawidowicz potrebbe essere la coppia giusta, con il francese che avrebbe meno licenza offensiva. Ancora quattro giorni d'allenamento a disposizione di Tedino per sciogliere le riserve.


il 06 Dicembre 2017 - 08:30 706