Il Messina risale la china Modica: "Bravi e fortunati"


il 08 Gennaio 2018 - 19:49 270

calcio - serie d

Il Messina risale la china
Modica: "Bravi e fortunati"

Il tecnico giallorosso analizza il successo ottenuto contro il Portici.

MESSINA - Il Messina inaugura il nuovo anno con una vittoria sofferta, quella contro il Portici. A regalare il successo ai giallorossi è stata una zampata di Ragosta ad un quarto d’ora dal novantesimo, dopo che Meo ha neutralizzato un rigore per i campani a metà primo tempo. Un Messina che però lascia qualche punto interrogativo nella testa del tecnico Giacomo Modica: “E’ stata una partita complicata. Sapevamo che da metà campo in su il Portici ha una buona organizzazione, un impianto di gioco, giocatori rapidi e veloci. Noi abbiamo approcciato bene fino al rigore, poi ci siamo smarriti un po’ per poi ritrovarci nella ripresa. Era difficile sapere come avremmo risposto dopo la sosta e i carichi di lavoro sostenuti. Siamo stati anche un po’ fortunati, abbiamo giocato a sprazzi e Meo ha fatto buoni interventi”.

Guardando alle prestazioni dei singoli, il tecnico guarda quella di Bossa che ha agito da playmaker visto l’addio di Pezzella e il forfait di Migliorini: “Bossa si è comportato molto bene, così come quelli che sono stati dentro la partita hanno fatto il loro dovere. Non siamo brillanti, ma pesanti per il lavoro svolto durante la sosta. Incide anche il dover rincorrere, il dover continuare a fare punti necessariamente. In ogni caso so che potremo fare bene perché tra 10-15 giorni le gambe ricominceranno a rispondere molto bene”.

Altra novità tattica di giornata è lo spostamento di Bruno nel ruolo di terzino destro: “La scelta di Bruno come terzino destro è legata alla necessità di avere un calciatore esperto lì. Il Portici aveva un giocatore importante, rapido e veloce. Bruno ha fatto benissimo come tutta la squadra, che è stata operaia, umile, ha saputo soffrire. Rincorrere sempre un risultato è difficile. Ora ci godiamo la vittoria, mentre per ritrovare la brillantezza ci sarà tempo”.


il 08 Gennaio 2018 - 19:49 270