Diana si gode il successo "Frutto del lavoro settimanale"


il 12 Febbraio 2018 - 11:51 1.273

calcio - Serie C

Diana si gode il successo
"Frutto del lavoro settimanale"

La Sicula Leonzio espugna Catanzaro, e il tecnico sottolinea i meriti suoi e di squadra.

CATANZARO - La Sicula Leonzio torna a vincere una gara esterna e lo fa anche attraverso una gara perfetta sotto tutti gli aspetti. Sul campo del Catanzaro, da parte della compagine bianconera, c'è stata capacità di soffrire e di gestire i momenti difficili, in cui i calabresi hanno cercato di sbloccare il risultato. Poi gli spazi si sono aperti per Arcidiacono e compagni, che hanno vinto la gara nell'ultimo quarto d'ora, e Aimo Diana sottolinea la bravura dei suoi giocatori nel rispettare il piano proposto prima del match: "È stata sicuramente una partita che abbiamo cercato di giocare nel migliore dei modi. Conoscevamo il Catanzaro, hanno fatto una buona partita fino all'1-0 e hanno avuto delle occasioni per portarsi in vantaggio, così come le abbiamo avute noi. Non è una squadra in disarmo, l'abbiamo studiata bene e ho fatto degli accorgimenti perchè sapevo di poter fare male con il passare dei minuti. Loro volevano ovviamente vincere, sapevo che ci sarebbero stati degli spazi da sfruttare e così è stato. Dopo il gol gli schemi sono saltati e siamo stati bravi ad approfittarne".

Diana svela poi quello che è stato il segreto che ha consentito alla Sicula Leonzio di portare a casa una vittoria che si rivela fondamentale per continuare a scalare la classifica, con 10 punti ottenuti nelle ultime quattro partite. In particolare si parla della capacità dei bianconeri di tenere a bada gli avversari in avvio, per poi sfruttare gli spazi che si sono inevitabilmente aperti: "Ero convinto che dopo l'uscita dal primo pressing avremmo trovato profondità, anche perchè dall'altra parte c'erano centrali difensivi non di ruolo che potevano essere battuti in determinate occasioni. Ho fatto lavorare gli esterni in zone di conflitto in cui potevamo trovare spazi". La Sicula Leonzio con Diana in panchina sembra un'altra squadra, e il tecnico parla di quello che potrebbe essere il suo merito più grande: "Sono convinto che la squadra avesse bisogno di qualcosa di diverso rispetto a prima, credo di essere riuscito a trovare una chiave sul piano del linguaggio, perchè le qualità c'erano ed eravamo in una posizione di classifica non consona. Chiaramente si lavora meglio quando i risultati arrivano, la società è piccola ma vuole fare bene e non mette pressione".

La vittoria ottenuta sul campo del Catanzaro, la terza nelle ultime quattro partite, potrebbe essere quella della svolta definitiva per una Sicula Leonzio che ora torna finalmente a far parlare di sè per i risultati positivi oltre che per il gioco, spesso inconcludente specialmente durante la gestione di Pino Rigoli. Diana sa perfettamente quanto può essere pesante questa vittoria sul piano del morale e dell'occhio con cui gli avversari, da adesso in poi, guarderanno la sua squadra: "Ho detto ai ragazzi che se volevamo far parlare della Sicula Leonzio, dovevamo venire a vincere a Catanzaro. L'ambizione dei calciatori e dell'allenatore passa anche attraverso questi campi, dove c'è più visibilità e si vede meglio la personalità dei giocatori, per dimostrare che tipo di campionato volevamo giocare. Abbiamo concesso delle occasioni, entrambi i portieri sono stati bravi, ma adesso la classifica ci consente di respirare di più e ora - conclude Diana in sala stampa - pensiamo solo alla partita di domenica contro il Lecce.".


il 12 Febbraio 2018 - 11:51 1.273