Il Montenegro prepara l'EuroCup Amichevole con la Nuoto Catania


12 Febbraio 2018 - 16:07 423

pallanuoto

Il Montenegro prepara l'EuroCup
Amichevole con la Nuoto Catania

Sfida di prestigio per la formazione di coach Dato, un test match invece per i balcanici.

CATANIA - Impegnata a Palermo dal 15 al 18 febbraio nel proprio girone di Europa Cup insieme ad Italia, Russia e Germania, la nazionale montenegrina sarà da oggi per tre giorni a Catania e nella Piscina Francesco Scuderi, dove potrà allenarsi insieme alla Nuoto Catania. Nata nel 2006, anno in cui Montenegro ha sciolto la federazione con la Serbia, ha disputato la sua prima partita ufficiale nel dicembre dello stesso anno in un match vinto contro l'Italia a Trieste con il risultato di 11-10. Nel marzo 2007 ha ottenuto la vittoria più larga della sua storia battendo la Svizzera per 30-3. Al suo debutto olimpico (Pechino 2008) ha raggiunto il 4º posto e nel 2009 ha ospitato il suo primo evento internazionale, vincendo le finali di World League. Nel 2012 alle olimpiadi di Londra conferma il 4º posto conquistato nell'edizione precedente e si aggiudica la medaglia d'argento agli Europei di Eindhoven. L'anno successivo conquista l'argento ai Mondiali di Barcellona (la prima medaglia in un mondiale) e il bronzo nella World League di Čeljabinsk (dopo l'oro del 2009 e l'argento del 2010).

Per la Seleco Nuoto Catania c'è la possibilità di vedere da vicino una delle nazionali più forti al mondo: "Per noi è una bella occasione - spiega il tecnico Giuseppe Dato - in questi tre giorni faremo qualcosa insieme, degli allenamenti, ma soprattutto giocheremo e ci testeremo contro di loro. Noi siamo fermi in campionato ed è una grande opportunità di confronto". Campione europeo nel 2008 e vincitore della World League nel 2009, Damjan Danilovic è stato fin dal primo giorno uno dei più forti atleti montenegrini: "Ospitare la mia nazionale qui è un gran motivo d'orgoglio. Non solo, pochi hanno la possibilità di allenarsi con una formazione così importante, piena di grandi campioni. Sono arrivati nella giornata di domenica, sono contenti di essere qui e nei prossimi giorni potremo allenarci e giocare con loro, guardare i loro metodi, osservarli in azione. Una grande opportunità per tutti noi".


12 Febbraio 2018 - 16:07 423