Muri Antichi, arriva l'Arechi Scontro salvezza casalingo


06 Aprile 2018 - 17:47 297

pallanuoto - serie a2

Muri Antichi, arriva l'Arechi
Scontro salvezza casalingo

Gli etnei di Puliafito si giocano una buona fetta di permanenza in serie A2.

CATANIA - Si torna in vasca dopo la pausa per le vacanze pasquali e la Famila Muri Antichi è pronta alla battaglia sportiva che l'aspetta domani, alla piscina di Nesima con inizio alle ore 15:00. Sarà l'Arechi Salerno l'avversario dei ragazzi di Puliafito, in uno scontro decisivo ai fini della salvezza per la compagine catanese. Uno dei tanti spareggi che si apprestano ad affrontare i Muri, consapevoli che la posta in palio è davvero alta e che soprattutto nelle apparizioni casalinghe, per lo più in uno scontro diretto per la salvezza, l'unico obiettivo si chiama vittoria. Ci si aspetta un'importante risposta da parte della città per sostenere la squadra in questo appuntamento da non perdere. Non sarà ancora disponibile Reina che non si è ripreso da un infortunio, coach Puliafito deciderà nell'ultima rifinitura chi sarà il tredicesimo a scendere in vasca.

“Siamo molto fiduciosi – dichiara il presidente Luigi Spinnicchia – in casa non possiamo commettere passi falsi, è uno scontro diretto importante e sappiamo che in casa dobbiamo costruire la nostra salvezza. I ragazzi si sono allenati con convinzione e concentrazione e sono pronti per questa sfida. Ci aspettiamo una bella cornice di pubblico, e approfitto per ringraziare un gruppo di tifosi che verrà da Lodi per sostenere il nostro portiere Ruggieri e quindi tutta la squadra. Speriamo di regalare loro, a tutti i nostri tifosi e a noi una bella vittoria”.

“Da adesso in poi non saranno più solo partite – afferma coach Giovanni Puliafito – ma veri e propri spareggi. Mi aspetto una battaglia, loro hanno voglia di riscatto dopo l'ultima sconfitta, verranno qui a giocare la loro partita. Vincere sarebbe importante per la classifica, per provare ad allontanarci al più presto dalla zona calda. I ragazzi lo sanno, se giochiamo di squadra possiamo ottenere un risultato positivo”.


06 Aprile 2018 - 17:47 297