13 Aprile 2018 - 11:38 303

pallanuoto - serie a2

Telimar, non puoi fermarti
Sfida decisiva contro Arvalia

Gli uomini di coach Quartuccio cercano continuità dopo il successo sulla Vis Nova.

PALERMO - Dopo la vittoria ottenuta sabato scorso contro la Roma Vis Nova, il TeLiMar affronterà domani, sabato 14 aprile, alla Piscina Olimpica Comunale di Palermo l’altra romana, l’Arvalia, diretta avversaria per la salvezza. Fischio d’inizio alle ore 15,00 agli ordini degli arbitri Bensaia e Romolini per il delicato match valido per la quinta giornata del girone di ritorno del Campionato di Pallanuoto Maschile di Serie A2 Sud. Il club dell’Addaura punta a conquistare altri 3 punti fondamentali per allontanarsi dalla zona di bassa classifica, aumentando il gap con i capitolini. Il coach Ivano Quartuccio potrà affidarsi alla ritrovata grinta da parte di tutto il gruppo, che nonostante qualche occasione sprecata in attacco, ha saputo mostrare la giusta dose di cattiveria.

Si continua a lavorare sulle occasioni di uomo in più, nelle quali i ragazzi del Presidente Giliberti contro il Vis Nova hanno saputo sfruttare per la maggior parte con astuzia. Dall’altra parte, l’Arvalia arriva all’appuntamento di Palermo forte della dilagante vittoria ottenuta in casa contro la Waterpolo Bari, che conferma il trend positivo della squadra, capace di conquistare 9 punti nelle ultime tre giornate, vincendo anche a Salerno contro l’Arechi e ancor prima in casa contro il Pescara. A riprova di un roster di spessore, Ciocchetti avrà a disposizione Fiorillo, Washburn, Faiella e Spiezio, l'anno scorso alla Roma Nuoto con la quale disputarono la finale play off.

Così il direttore sportivo Telimar Lino Mesi alla vigilia: "La vittoria di sabato scorso è stata quella iniezione di fiducia che serviva, per quanto dal punto di vista della classifica le contemporanee vittorie di diverse squadre ‘invischiate’ nella zona play out non abbia di fatto cambiato nulla. E sarà così sino alla fine, su questo non ci sono dubbi, visto che a parte le prime 5 le altre 7 squadre sono compresse in 7 punti. Ciò detto, sono da osservare però favorevolmente altri aspetti: una più che buona difesa, con Sansone sugli scudi, e di conseguenza una rinnovata capacità di partire in contropiede trovando il goal più volte e con diversi giocatori. Tutto questo pensiamo sia un buon viatico per la partita di sabato, atteso che l'Arvalia come noi, non è squadra con un organico da retrocessione. Sono stati sfortunati all'inizio del campionato, ma adesso hanno trovato il loro assetto e i risultati lo dimostrano. Dunque, una partita difficile nella quale occorrerà dare tutto in termini di rabbia agonistica e lucidità nelle scelte importanti. Di sicuro i giocatori hanno oggi una maggiore contezza del loro valore e del loro stato di forma".


13 Aprile 2018 - 11:38 303