Muri Antichi, sconfitta indolore Vince Civitavecchia, etnei sesti


27 Maggio 2018 - 11:52 407

pallanuoto - serie a2

Muri Antichi, sconfitta indolore
Vince Civitavecchia, etnei sesti

Bilancio positivo per la compagine catanese nonostante la sconfitta nell'ultimo turno.

CATANIA - Termina con una sconfitta indolore il campionato della Famila Muri Antichi che lotta contro Civitavecchia ma cede con il risultato di 10-11 conquistando così un sesto posto più che meritato al termine di una stagione che ha visto la squadra di Puliafito affermarsi come vera sorpresa del torneo. Parte meglio Civitavecchia, con i Muri apparsi un po’ distratti. La reazione dei ragazzi di Puliafito al doppio svantaggio arriva grazie ai gol di Scebba con l’uomo in più e di Zovko servito da Nicolosi su azione di contropiede. È ancora Zovko che dal centro fa male alla difesa dei laziali portando la Famila sul 4-3. Civitavecchia sorpassa sul +1, ma Paratore su assist millimetrico di Scebba pareggia (5-5). Aiello colpisce dal centro ancora per i Muri, con la partita che nonostante non ci siano grosse pretese per entrambe le squadre, si dimostra comunque equilibrata. Bogdanovic con due gol consecutivi porta Civitavecchia sul massimo vantaggio di +3 nel terzo parziale con l’intensità che adesso non sembra essere quella dei primi due parziali. Ancora Bogdanovic (7 gol per lui) fa la voce grossa per la squadra ospite, Leonardi al suo primo gol dell’anno, su rigore procurato da Zovko, accorcia ancora sul -2 (8-10), poi Aiello in superiorità riapre il match. Sul finale Scebba su rigore regala l’ultimo possesso alla Famila ma finisce 10-11 in favore del Civitavecchia.

I Muri Antichi chiudono così un’annata oltremodo positiva, con un sesto posto (Pescara ha sorpassato proprio all’ultima giornata), che ha dimostrato la validità del campionato espresso dai ragazzi guidati dall’ottima guida che porta il nome di Giovanni Puliafito. “I ragazzi hanno lottato anche oggi – afferma Puliafito – forse il pari sarebbe stato il risultato più giusto, ma cambia poco per noi arrivare quinti o sesti, sappiamo ciò che siamo riusciti a fare. Sapevamo che sarebbe stata una gara complicata, ma la cosa che conta oggi è poter constatare la crescita dei giovani e poter festeggiare questo grande campionato svolto”. “Nonostante l’impegno profuso quest’oggi – ammette Spinnicchia – non c’è stata la concentrazione giusta per poter battere una buona squadra come Civitavecchia. Piccolo calo di livello che ci può stare, i nostri giovani comunque hanno potuto giocare di più e non possiamo che essere soddisfatti per questo campionato. Queste ultime due sconfitte non rovinano la festa, un sesto posto è un quasi record e siamo molto contenti di questo. Auguro di cuore ai ragazzi di Pagliarini di fare dei play-off al meglio delle loro possibilità”.

POL MURI ANTICHI-NC CIVITAVECCHIA 10-11

POL MURI ANTICHI: Ruggieri, Impellizzeri, Nicolosi, Zovko 3, Leonardi 1 (1 rig.), Aiello 2, Scebba 2 (1 rig.), Belfiore, Castagna 1, Paratore 1, Zummo, Reina, Calarco. All. Puliafito.

NC CIVITAVECCHIA: Visciola, Muneroni, De Rosa 1, Bogdanovic 7, Pagliarini, Minisini 1, Midio, Romiti 1, Castello 1, Checchini. All. Pagliarini.

Arbitri: Fusco e Ruscica.

Note: Parziali 4-4, 2-1, 0-4, 4-2. Uscito per limite di falli De Rosa (C) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Pol Muri Antichi 3/12 + un rigore, NC Civitavecchia 2/6. Spettatori 150 circa.


27 Maggio 2018 - 11:52 407