Kinderiadi, doppio testimonial Ci saranno Lucchetta e Vermiglio


19 Giugno 2015 - 13:14 2.026

volley

Kinderiadi, doppio testimonial
Ci saranno Lucchetta e Vermiglio

I due grandi campioni degli anni 90 saranno tra i protagonisti della serata inaugurale della manifestazione in programma a partire dal 29 giugno.

GIOIOSA MAREA (MESSINA) - Al sindaco di Gioiosa Marea, Eduardo Spinella il compito di inaugurare il ciclo di conferenze stampa che il comitato organizzatore delle "Kinderiadi 2015" ha promosso e che nei prossimi giorni seguiranno nei restanti sei Comuni tirrenici (Barcellona, Brolo, Montagnareale, Patti, Tortorici e Torrenova) tutti interessati ad ospitare la più importante rassegna pallavolistica giovanile italiana, in programma dal 29 giugno al 4 luglio. Nell’auditorium “Franco Borà” di Gioisa Marea sono “scesi in campo” per presentare la kermesse il presidente provinciale del Comitato Fipav Messina, Antonio Lotronto ed il consigliere regionale, Alessandro Zurro. All’unisono i rappresentanti della federazione pallavolo, dopo aver ricevuto i complimenti del primo cittadino e del vicepresidente del Consiglio comunale Daniela Spinella per la gestione passionale ed al contempo manageriale della manifestazione, hanno annunciato il nome tanto atteso che affiancherà il 29 giugno il plurititolato Andrea Lucchetta. Insieme ad uno dei giocatori più rappresentativi della “generazione dei fenomeni” sarà coinvolto, in qualità di testimonial della serata inaugurale (che si svolgerà a Gioiosa Marea nell’Arena Canapè), l’ex capitano della nazionale italiana Valerio Vermiglio.

“Durante la serata inaugurale – ha annunciato il sindaco Spinella – saremo onorati di accogliere la firma del grande pallavolista messinese Valerio Vermiglio nella “Walk of fame” sulla passeggiata del Canapè accanto alle mattonelle che ricordano campioni come Alberto Tomba e la nostra compianta Annarita Sidoti. Riteniamo infatti che lo sport debba portare esempi positivi in grado di far innamorare i giovani ed appassionare gli adulti”. Per il presidente Antonio Lotronto: “Accogliamo un messinese doc che lascerà materialmente il “segno” in un torneo che si presenta all’insegna dei grandi numeri e che già dai primi riscontri sta dando ai territori, che hanno investito con lungimiranza in quest’evento, importanti riscontri sotto il profilo turistico”.

Le strutture ricettive della costa tirrenica messinese – è stato ricordato nel corso della conferenza stampa – hanno creduto in questo progetto ed i numeri che stanno arrivando confermano che è possibile creare ricchezza coniugando con perizia sport e turismo. Una manifestazione sportiva di portata nazionale come le Kinderiadi presuppone infatti l’esistenza, oltre che di strutture sportive all’altezza, anche di un’importante realtà alberghiera ed extralberghiera, in grado di sostenere le richieste organizzative. In questo senso, Gioiosa Marea ha messo sul piatto le sue 40 strutture ricettive, i suoi oltre 4mila posti letto, una realtà imprenditoriale turistica che rappresenta la terza forza della provincia dietro Taormina e le Isole Eolie.


19 Giugno 2015 - 13:14 2.026