Tris Chievo, il Palermo affonda A Novellino non basta Gila


il 03 Aprile 2016 - 14:15 120.082

serie a, 31^ giornata

Tris Chievo, il Palermo affonda
A Novellino non basta Gila

Cacciatore, Rigoni e Birsa per i clivensi stendono i rosanero a cui non basta il gol dell'attaccante. Tutto invariato in zona retrocessione.

PALERMO - La strada verso la salvezza si complica maledettamente. Al ‘Bentegodi’ arriva una nuova sconfitta dopo la pausa pasquale contro il Chievo Verona che inguaia ancora di più il Palermo di Walter Novellino che resta lì in terzultima posizione a pari punti con il Carpi ma sempre in difetto per la differenza reti. Un 3-1 netto e pesante che descrive bene la sterilità in attacco dei siciliani e la fragilissima tenuta della difesa che oggi si schierava con un Andelkovic e Thiago Cionek, quest’ultimo al posto di Gonzalez. Una prestazione opaca che dopo il pari di Gilardino, alla sua ottava rete stagionale, sembrava indirizzata verso segnali positivi. La ripresa ha evidenziato invece il solito Palermo spento e macchinoso che lascia agli avversari il pallino del gioco piuttosto che aggredire. La vittoria adesso manca da dieci gare e con la sfida alla Lazio di domenica prossima in vista, senza un tassello fondamentale come Franco Vazquez squalificato, pensare ad un finale positivo per questa stagione sembra più che complicato.

C’E’ GILA Novellino non fa pretattica e schiera l’undici annunciato alla vigilia con il ritorno di Alberto Gilardino dal 1’ al centro dell’attacco con Vazquez e Trajkovski ai lati, in difesa invece la novità maggiore con l’esordio di Thiago Cionek al posto di Pipo Gonzalez. Nel Chievo consueto 4-3-1-2 con Floro Flores e Meggiorini in attacco. Dopo appena 5’ l’equilibrio si spezza in favore dei padroni di casa. Un’indecisione della difesa rosanero permette a Meggiorini di presentarsi in area di rigore, l’attaccante fallisce il contatto col pallone che corre verso Cacciatore che sfugge alla marcatura di Lazaar, l’ex Samp conclude facilmente praticamente a porta vuota per l’1-0 degli scaligeri. La reazione dei rosa è affidata a due conclusioni di Gilardino che non impegnano Bizzarri. Il Chievo gestisce senza particolari problemi il possesso palla con gli ospiti che faticano ad imbastire azioni veloci e pericolose.

Il pari dei rosanero arriva inaspettato al 27’ grazie a Gilardino. L’attaccante sfrutta una verticalizzazione di Vazquez e nel tentativo di superare Bizzarri cade ma il pallone rimane fra le sue gambe e a quel punto segnare diventa un gioco da ragazzi. Il gol gratifica gli uomini di Novellino che crescono in fiducia sfiorando poi con Trajkovski il raddoppio, gli assistenti di Mariani fermano però il macedone in fuorigioco. A pochi minuti dal termine del primo tempo Novellino si copre maggiormente a centrocampo inserendo Maresca al posto di Hjliemark che non gradisce molto la sostituzione.

GOL DELL’EX L’inizio della ripresa vede un Chievo agguerrito proiettarsi in attacco e trovare il nuovo vantaggio in relativo poco tempo. Cacciatore pennella per in area per Meggiorini che devia per l’accorrente Nicola Rigoni che anticipando Struna segna di testa il più classico dei gol dell’ex. Il Palermo perde tutte le sue certezze e si affida dunque alle giocate solitarie di Vazquez che non sortiscono però alcunché. Il secondo cambio di Novellino, con Brugman richiamato per Quaison, prova a scuotere qualcosa in attacco ma è il Chievo a creare le azioni migliori.

PUNIZIONE BIRSA A chiudere il match è un calcio da fermo di Birsa che supera barriera e Sorrentino con una traiettoria velenosa. La rete clivense spegne definitivamente le velleità dei rosanero che nel finale provano a rendere il passivo meno pesante ma senza convinzione anzi rimediando un’ammonizione per Vazquez che salterà la gara casalinga contro la Lazio della settimana prossima. Gli uomini di Novellino rimangono dunque ancora in zona retrocessione non sfruttando gli stop di Carpi e Frosinone.

IL TABELLINO

Marcatori: Cacciatore 5', Gilardino 27', Rigoni 52', Birsa 76'.

CHIEVO VERONA: 1 Bizzarri; 29 Cacciatore, 2 Spolli, 12 Cesar (cap.), 18 Gobbi; 19 Castro, 8 Radovanovic, 4 Rigoni (Pinzi 76'); 23 Birsa; 83 Floro Flores (Inglese 59'), 69 Meggiorini (Mpoku 83'). A disp: 32 Bressan, 90 Seculin, 5 Gamberini, 10 Ninkovic, 13 Izco, 20 Sardo, 21 Frey, 31 Pellissier, 36 Costa.  All: Rolando Maran. 

PALERMO: 70 Sorrentino (cap.); 23 Struna, 4 Andelkovic, 15 Cionek, 7 Lazaar; 10 Hiljemark (Maresca 37'), 16 Brugman (Quaison 65'), 28 Jajalo; 20 Vazquez, 11 Gilardino, 8 Trajkovski (Balogh 76').  A disp: 1 Posavec, 2 Vitiello, 3 Rispoli, 12 Gonzalez, 18 Chochev, 24 Cristante, 77 Morganella, 97 Pezzella, 99 Djurdjevic. All: Walter Alfredo Novellino.

ARBITRO: Maurizio Mariani (Aprilia).

NOTE Ammoniti: Struna 31', Andelkovic 41', Floro Flores 41', Vazquez 86', Pinzi 89'.


il 03 Aprile 2016 - 14:15 120.082