Ancora caos in casa Mazara Si dimettono Modica e Di Giovanni


26 Ottobre 2016 - 10:52 1.154

calcio - eccellenza

Ancora caos in casa Mazara
Si dimettono Modica e Di Giovanni

Il tecnico e il vice-presidente lasciano a causa dei problemi societari e di campo.

MAZARA DEL VALLO - Si è tenuta nella sala stampa dello stadio "Vaccara" la conferenza stampa di mister Giacomo Modica, che ha annunciato le proprie dimissioni e con lui hanno deciso di lasciare, il suo staff tecnico composto dall’allenatore in seconda Pierino Giacalone, dal preparatore dei portieri Baldo Nastasi, dal medico sociale Franco Scaturro e qualche ora dopo sono arrivate anche le dimissioni del vice presidente Gerolamo di Giovanni. Una situazione che era nell’aria da circa dieci giorni, motivo di questo caos? Il ritardo del passaggio definitivo della gestione societaria, dal presidente dimissionario Elio Abbagnato all’attuale amministratore delegato dott. Filippo Franzone, quest’ultimo pronto ad assumere pieno potere esecutivo per fare ripartire una sana organizzazione societaria e il completamento della squadra, con un programma chiaro e trasparente.

Modica ha dichiarato: “Da mazarese non posso continuare questa avventura senza organizzazione societaria e programmazione. Ci vuole coerenza, concretezza e serietà e ad oggi non si è visto niente, solo parole al vento, ed io non mi rispecchio in tutto questo. Mi dispiace per i tifosi e per la città, è arrivato il momento di dire basta all’improvvisazione, se ci sarà il radicale cambiamento di come progettare il rilancio del calcio a Mazara, io potrei, solo ed esclusivamente con i fatti e non parole, ripartire nell’avventura in gialloblù. Ma ci saranno le condizioni? Ad oggi le mie sono dimissioni ufficiali". La squadra nel frattempo oggi si è allenata regolarmente, da registrare il rientro in rosa dell’infortunato Tedesco che ha iniziato la fase di recupero dopo l’infortunio al braccio. È ufficiale che la squadra momentaneamente è stata affidata al capitano Raffaele Palazzo che dirigerà l’allenamento in attesa di risvolti e sistemazione societaria.

In tutta questa situazione il vice presidente Di Giovanni nell’esternare le proprie dimissioni, scrive: “Venuto a conoscenza, all’ultimo minuto, degli odierni accanimenti in seno al Mazara, nell’esprimere enorme amarezza e nel contempo piena solidarietà e vicinanza nei confronti di Giacomo Modica e di tutto il suo staff ed in particolare modo di tutti i giocatori componenti della rosa gialloblu e di tutti i tifosi, mi sento di rassegnare le dimissioni dalla carica di vice presidente della società e auspico che ciò possa servire ad una rapida e positiva soluzione di tutta la vicenda. Il Mazara – conclude Di Giovanni - è nel mio cuore e ci rimarrà. Mi riservo in seguito di dare ulteriori chiarimenti”.

L’amministratore Franzone in una intervista televisiva ha dichiarato: “Abbiamo già trovato un intesa con l’altra parte societaria, in attesa di ricevere gli ultimi dettagli e la firma da parte del presidente Abbagnato, attualmente fuori sede per motivi famigliari, io affronterò le spese della trasferta di domenica prossima a Favara e sono sicuro che, al momento del passaggio societario, contatterò mister Modica per continuare insieme il nostro cammino in gialloblu. Mi dispiace per i giocatori che questa settimana avrebbero dovuto avere il secondo stipendio, che corrisponderò al momento dell’acquisizione del passaggio societario”.


26 Ottobre 2016 - 10:52 1.154