Cavallo conquista Montemaggiore Betta trionfa tra le donne


16 Settembre 2017 - 13:38 901

podismo

Cavallo conquista Montemaggiore
Betta trionfa tra le donne

Gara avvincente quella che ha caratterizzato la quarantunesima edizione del trofeo "Ss. Crocifisso".

MONTEMAGGIORE BELSITO (PALERMO) - Tirato fino all’ultimo metro, da togliere il fiato ad atleti e spettatori, sorprendente e avvincente. E’la fotografia scattata alla 41° edizione del Trofeo SS. Crocifisso, che si è svolto, nel tardo pomeriggio di ieri, a Montemaggiore Belsito. A vincere, tra gli uomini è stato Giovanni Cavallo (Podistica Messina) fresco di quinto posto di categoria ai campionati italiani sui 10 chilometri che si sono svolti a Dalmine. Tra le donne vittoria di Tatiana Betta che scaccia le streghe degli infortuni che l’hanno perguitata nel corso di questa stagione. Per Cavallo si tratta del secondo successo di fila a Montemaggiore; due vittorie anche per l’atleta catanese della Podistica Messina, già trionfatrice qualche anno fa.

La gara: donne e over 55 impegnati in quattro giri (da circa un chilometro l’uno) in un percorso che non lascia nulla all’improvvisazione, tecnico e con la classica salita spacca gambe, la “salita delle suore” ancora una volta decisiva per le sorti della gara. Sempre in testa, sin dal via Tatiana Betta ha tenuto a bada l’attuale regina del Grand Prix di corsa, Chiara Immesi (Universitas Palermo) che giro dopo giro ha perso metri e smalto, chiudendo al secondo posto. Terza, Liliana Scibetta vincitrice della scorsa edizione. Primo degli uomini impegnati nei quattro giri, Elio Amato (Universitas Palermo).

Spettacolare la gara degli uomini appartenenti a tutte le altre categorie (per loro stesso percorso ma otto giri) con il duello annunciato tra Bibi Hamad e Giovanni Cavallo che ha esaltato i presenti, regalando un finale a sorpresa. A spuntarla per una manciata di secondi è stato l’allievo di Basilio Gurgone, che ha sfruttato tutta la sua potenza nell’ultima curva in salita quando già il marocchino vedeva il traguardo. Protagonisti in lungo e in largo, Bibi e l’augustano, avevano condotto la gara facendo il classico elastico, con il primo bravo a prendere metri nei tratti piani e il secondo bravissimo a recuperare e a superare l’atleta Universitas in salita. Il finale è già stato raccontato, il resto l’ha fatto la gente assiepata in piazza e lungo il percorso, la conferma di un pubblico che vede come questa corsa, come la propria. Terzo Luigi Spinali che solo nelle prime battute ha cercato di stare dietro i due battistrada, accontentandosi pian piano del gradino più basso del podio. Staccatissimi tutti gli altri, mentre primo degli atleti di casa è stato Mario Piraino sesto assoluto. Nelle categorie giovanili vittoria di Lorenzo La Russa, mentre anche quest’anno il beniamino di casa, l’over 70 Roberto Zellini, ha concluso la sua personalissima gara centrando l’ennesima presenza alla manifestazione di casa sua.


16 Settembre 2017 - 13:38 901