Palermo, nuovo caos nazionali Zamparini: "Chiederò i danni"


il 13 Marzo 2018 - 18:58 2.093

Calcio - Serie B

Palermo, nuovo caos nazionali
Zamparini: "Chiederò i danni"

Sono già sei i calciatori rosanero convocati dalle rispettive selezioni, una situazione d'emergenza che inciderà nelle sfida contro il Carpi e l'Entella.

PALERMO - Un nuovo caos nazionali si sta per abbattere sul Palermo. In vista della partita contro il Carpi, infatti, si aprirà una nuova emergenza visti gli impegni amichevoli delle varie Nazioni. Sono già sei i calciatori rosanero convocati dalle rispettive selezioni: Trajkovski e Nestorovski (doppia amichevole della Macedonia con Finlandia e Azerbaijan), Balogh (doppio match per la sua Ungheria Under 21 di qualificazione all'europeo di categoria contro Cipro e Belgio), Chochev (amichevoli per l'Ungheria contro Bosnia e Kazakistan), Posavec (qualificazione ad Euro U21 2019, contro Repubblica Ceca e Moldavia) e infine Struna (amichevoli per la Slovenia contro Austria e Bielorussia). Resteranno a Palermo, invece, Mato Jajalo che non dovrebbe essere convocato dalla Bosnia e Haitam Aleesami visto l'infortunio che lo sta tenendo fermo ai box.

Una situazione d'emergenza che inciderà non soltanto nella sfida contro il Carpi, ma che avrà degli effetti importanti anche sulla partita contro la Virtus Entella. Il match in terra ligure, infatti, è in programma giovedì 29 marzo, il giorno dopo l'ultima amichevole di diverse squadre motivo per cui Tedino si ritroverebbe ad affrontare ben due partite in una situazione precaria e senza diversi titolari. Il Palermo ha già affrontato questa emergenza nelle precedenti finestre, ma questa volta rischia di trovarsi con l'acqua alla gola anche per i diversi infortuni. Senza Struna, per esempio, i rosa si ritroverebbero con il solo Accardi come centrale di ruolo a disposizione.

La diplomazia rosanero si è già attivata per cercare di evitare le convocazioni quantomeno dello sloveno (rimasto a Palermo a novembre poiché la sua Slovenia non disputò incontri), e di Nestorovski, due giocatori cardine del gioco di Tedino e che andrebbero a disputare match amichevoli. Impossibile, invece, evitare la convocazione di Balogh e Posavec visto che le formazioni Under 21 giocheranno degli incontri ufficiali di qualificazione all'Europeo in programma l'anno prossimo in Italia.

Questa nuova emergenza nazionali ha scatenato l'ira del patron del Palermo Maurizio Zamparini, espressa attraverso il Giornale di Sicilia: "Se non andiamo in Serie A chiedo i danni – esordisce il patron –. Abbiamo già incaricato da una settimana i nostri legali. Ad una società che sta lottando per la promozione portano via giocatori per le amichevoli, non è possibile. Ci vuole un tam-tam anche da parte dei tifosi, si sta andando contro i valori dello sport. Dove sono questi valori se ci tolgono mezza squadra per giocare delle amichevoli?".

Zamparini, inoltre, ironizza su altre possibili convocazioni: "In questo momento siamo messi malissimo, ci manca solo che convochino pure i polacchi. A quel punto non giochiamo più ed è paradossale che non intervenga la nostra Federazione, non quelle straniere". Chiosa finale del patron sul futuro del club, con Cascio che non sembra essersi fatto avanti negli ultimi mesi: "È sparito – racconta – non so se aspettasse o meno il fallimento. Io sto comunque trattando con altri gruppi, gente che ha acquistato società in Inghilterra e Spagna. Finché non si sblocca l'istanza di fallimento, però, nessuno può farsi avanti. All'estero questa inchiesta ha fatto malissimo, tutte le mie operazioni finanziarie sono bloccate da otto mesi".


il 13 Marzo 2018 - 18:58 2.093