Orlandina al cospetto di Brescia Di Carlo: "Servono grinta e tifo"


il 23 Marzo 2018 - 20:13 434

basket - serie a

Orlandina al cospetto di Brescia
Di Carlo: "Servono grinta e tifo"

Anticipo di lusso per la Betaland che attende il nuovo playmaker: le parole del coach.

CAPO D'ORLANDO (MESSINA) - La Betaland Capo d'Orlando è costretta a ripartire ancora una volta, e per farlo avrà bisogno di una prova che quest'anno davvero raramente si è vista, mentre anche l'anno scorso era alla base di una stagione quasi trionfale. Domani sera arriverà la Germani Basket Brescia, squadra che Gennaro Di Carlo stima e contro la quale ci si aspetta una lotta dura e una gara molto complicata: "Domani affrontiamo una formazione sicuramente di grande qualità, credo di non sbagliarmi dicendo che si tratta finora della formazione dell'anno. Una squadra che gioca una bella pallacanestro fatta di grande circolazione di movimento di palla e uomini, di letture, guidata da un grande playmaker come Luca Vitali, con un gruppo coeso ed esperto e uno staff che lo conosce molto bene. Stanno facendo un campionato di alta classifica, hanno perso la Coppa Italia forse più per loro demeriti, arrivano da una sconfitta casalinga e quindi vorranno rifarsi qui per riprendere il cammino e riprendere a lottare per le primissime posizioni. Tutto questo per dire che sarà per noi l'ennesima partita molto complicata, come lo è il nostro periodo".

Seconda partita consecutiva davanti al pubblico amico per una Betaland che ha bisogno anche del supporto incondizionato della sua gente. Anche per la sfida contro Brescia c'è stato un netto ribasso dei prezzi dei tagliandi, e Di Carlo si aspetta il sostegno del tifo paladino: "Mi piace ripartire da come i nostri tifosi ci hanno spinto in maniera calorosa e importante negli ultimi minuti contro Sassari, a prescindere dal punteggio. Mi piace ripartire da questo perché dobbiamo ricreare dal primo minuto un'unità di intenti nella consapevolezza delle difficoltà, che si racchiudono anche nel come si arriva alla partita". Un'Orlandina che non ha avuto poche difficoltà nella preparazione della sfida, sia per la partenza di Maynor che per qualche altro problema interno: "E' sempre stata una nostra scelta quella di non raccontare mai, ma è evidente che per creare questo spirito unito è necessario che la gente sappia che Kulboka era in forse per l'allenamento di oggi e cercheremo di metterlo in partita domani, Campani ha avuto una settimana complicata, Atsur è stato fermo all'inizio della settimana. I nostri giocatori cercano sempre di dare il 100% quando vanno in campo, purtroppo ad oggi non è sufficiente ma bisogna anche considerare tutto".

Dunque un mix tra il sostegno incondizionato del pubblico e il lavoro di una squadra che getti il cuore oltre l'ostacolo potrebbe portare la Betaland a centrare una vera e propria impresa che consenta alla squadra di proseguire la corsa verso la salvezza. E anche Di Carlo vuole metterci tutto quello che ha dentro per trasmettere alla squadra la carica giusta per ottenere la vittoria contro un avversario di spessore: "Non ho un dubbio che domani sera i ragazzi faranno una grande partita davanti al nostro pubblico, se riusciremo a difendere forte dal primo minuto limiteremo una formazione molto quotata del nostro campionato. Chi conosce me e il club sa benissimo che questo non è un mettere le mani avanti, quanto una chiamata a raccolta di tutto il popolo orlandino. Domani servirà una partita di grande orgoglio, intensità e sacrificio, dovremo andare tutti insieme oltre l'ostacolo. Il mio impegno da allenatore sarà quello di mettere in campo i giocatori che faranno la miglior partita possibile nei momenti cruciali, questo lo posso garantire come posso garantire che sarà una battaglia durissima".

Non si può non parlare delle armi che l'Orlandina dovrà sfoderare per giocarsi quantomeno alla pari una partita sulla carta molto complicata. Nonostante la recente sconfitta interna contro la Virtus Bologna, infatti, la Germani Basket Brescia è una delle migliori formazioni del campionato e si trova lassù in classifica anche grazie ad un inizio folgorante di stagione. In ogni caso, Di Carlo sa che sarà necessaria una vera e propria prova di forza e uno sforzo importante per riuscire a spuntarla: "Dovremo cercare tutti insieme di uscire da questa situazione oggettivamente molto difficile che rischia di complicarsi ancora di più. Contro una formazione di così alta qualità dovremo contrapporre volontà, agonismo e voglia di combattere soprattutto in difesa. Sono certo che i ragazzi faranno la partita più dura possibile, questo sarà il segnale da dare fin dal primo minuto. Domani sarà una partita fondamentale, sono sicuro che ci faremo trovare pronti".


il 23 Marzo 2018 - 20:13 434