Maratonina di Marsala Vincono Laudicina e Immesi


23 Aprile 2018 - 11:24 399

podismo

Maratonina di Marsala
Vincono Laudicina e Immesi

Affermazione netta per i due atleti, al termine di una gara ben condotta.

MARSALA (TRAPANI) - Salvatore Laudicina e Chiara Immesi hanno vinto la 5° edizione della Maratonina Città del Vino che si è disputata ieri mattina a Marsala. La manifestazione è stata valida come terza prova del Grand Prix regionale di maratonine 2018. Clima da primavera inoltrata e temperature che nel corso della mattinata hanno toccato i 24 gradi, con gli atleti che hanno boccheggiato soprattutto nell’ultimo dei tre giri previsti. Partenza e arrivo da piazza Goffredo Mameli quasi di fronte alla storica Porta Garibaldi; al via circa 800 atleti che hanno onorato la manifestazione a marchio Marsala Doc.

Per Laudicina, di origini trapanesi ma tesserato il Cus Palermo, una vittoria mai messa in discussione. Sin dal via, infatti, il 21enne (che alla recente Stramilano ha sfoderato un quinto posto nella categoria PM con il tempo di 1h13’12) ha impresso alla gara un ritmo forsennato, passando al primo giro con un vantaggio di circa 500 metri sui diretti inseguitori. Meno smagliante l’ultimo giro per Laudicina ma arrivo in solitaria con l’ottimo crono di 1h14’18. Alle sue spalle, il sempreverde Vito Massimo Catania, che malgrado partito con un forte dolore alla schiena ha stretto i denti mettendo a segno una prova volitiva e dai buoni contenuti tecnici. Per lui il tempo finale di 1h17’26. Terza piazza per un terzetto composto da Antonio Puccio del Marathon Club Sciacca, Vincenzo Giangrasso (Lipa Alcamo) e Carlo Filiberto (Universitas Palermo) con il saccense sul podio grazie per una questione di centimetri (1h17’53).

Nessun problema, se non i crampi, per Chiara Immesi che ha patito, e parecchio il caldo. Un arrivo sofferto ma vincente in compagnia di papà Gaetano che l’ha spronata nell’ultima parte della gara, quella più dura. Per l’atleta, leader della maglia Oro, il tempo finale di 1h29’46. Alle sue spalle una scatenata Liliana Scibetta (reduce da un sontuoso 3h13’09 alla maratona di Rotterdam) che ha tagliato il traguardo con quasi due minuti di ritardo ( 1h31’45). Terza Maria La Barbera (Marathon Altofonte) che si conferma tra le atlete più forti del panorama podistico regionale, per lei anche un ottimo crono 1h32’05.


23 Aprile 2018 - 11:24 399