Andros, è l'ora della finale Con Faenza la sfida decisiva


11 Maggio 2018 - 16:07 406

basket - serie a2

Andros, è l'ora della finale
Con Faenza la sfida decisiva

La compagine di coach Coppa all'ultimo atto prima di dare l'assalto alla massima serie.

PALERMO - Dopo una settimana intensa di Playoff, arriva il momento della verità: sabato alle 17.30 al PalaMangano AndrosBasket Palermo sfida l’Infinity Bio Faenza nella finale Playoff del Girone Sud, in palio un posto agli spareggi. Una partita che forse in pochi si aspettavano: AndrosBasket ha fatto il suo nei spareggi da testa di serie, vincendo due partite condotte dall’inizio alla fine; Faenza, da settima classificata, è stata la vera e propria “Cenerentola” di questi Playoff, conquistando una quasi insperata finale da neo-promossa.

Le romagnole incarnano di per sé il concetto di matricola, con un organico giovane ed esperienza in A2 frammentaria: tra queste Schwienbacher e Franceschelli quelle con più “chilometraggio” in A2. Tra le debuttanti ha fatto molto bene Soglia, pivot classe 2000, decisiva nella semifinale vinta 68-73 a Bologna. Ma presentando Faenza non si può che parlare di Simona Ballardini: ala, coach, factotum, il cuore e l’anima della squadra. La giocatrice classe ’81, col suo gioco aggressivo e la sua capacità di andare in lunetta, rappresenta il rebus più difficile per lo staff di coach Santino Coppa, che la conosce bene avendola già allenata a Priolo e incontrata da avversaria.

In casa AndrosBasket la partita contro Civitanova Marche ha vissuto di chiaroscuri: tanta soddisfazione per la vittoria contro una squadra spigolosa, ma anche l’impressione di poter fare di più. Ha fatto piacere il ritorno in campo di Landi (seppur per pochi minuti e non al 100%), un po’ meno il piccolo problema alla caviglia di Verona. Naturalmente, il fattore PalaMangano sarà fondamentale, anche perché la percezione è quella di affrontare una squadra che non ha nulla da perdere, senza pressione, pronta a dare tutto in un’occasione davvero unica.

La dirigente di AndrosBasket Simona Chines, tuttavia, pensa che anche Palermo debba interpretare la partita in questo modo: «Le ragazze devono vivere questa partita con la massima serenità, non abbiamo nulla da perdere e nessuna pressione perché fino a oggi abbiamo un’ottima stagione, specie considerato che a inizio anno il traguardo previsto era partecipare ai Playoff, all’interno di un progetto a lungo termine. – ha detto, aggiungendo però – Questo non significa che non vogliamo continuare a vincere, anzi. Credo in ognuna delle nostre ragazze e nel nostro grande coach Santino Coppa».


11 Maggio 2018 - 16:07 406