Telimar, la salvezza è ora Sfida contro Civitavecchia


11 Maggio 2018 - 12:30 324

pallanuoto - serie a2

Telimar, la salvezza è ora
Sfida contro Civitavecchia

Per i palermitani la possibilità di agguantare la permanenza nel torneo cadetto.

PALERMO - Torna a Palermo la pallanuoto, con il TeLiMar che domani, sabato 12 maggio, ospita il Civitavecchia nella delicatissima sfida valida per la ventesima giornata del Campionato di pallanuoto maschile di Serie A2 Sud. Fischio d’inizio alle 15,00 alla Piscina Olimpica di viale del Fante agli ordini degli arbitri Ferrari e Sponza. Il club dell’Addaura, dopo aver vinto in casa contro il Latina, ha sfiorato il pareggio a Salerno contro la seconda forza del campionato, la Rari Nantes. Fermo a quota 20 punti, ma con ottime impressioni sul lavoro svolto nelle ultime settimane dai ragazzi guidati da Ivano Quartuccio, l’obiettivo resta la salvezza che va conquistata sul campo non pensando troppo a quanto può accadere alle dirette concorrenti e sfruttando l’arma in più, Gabriele Galioto, al rientro dopo l’infortunio al polso sinistro. Sull’altro fronte, il Civitavecchia arriva all’appuntamento di Palermo dopo aver battuto in casa la Waterpolo Bari e prima ancora l’altra salernitana, la TGroup Arechi, ottenendo quei punti importanti per cercare di mettere al sicuro l’ultimo posto disponibile per l’accesso ai play off di promozione in A1. Per la matematica certezza, mancando ancora 3 punti a 3 gare dalla fine della stagione regolamentare. Attenzione, dunque, a Cecchini che con la sua tripletta ha permesso agli uomini di Pagliarini di chiudere sabato scorso il match con la vittoria dopo aver subito il gioco dei pugliesi.

Così Lino Mesi, Direttore Sportivo TeLiMar: “Ecco un'altra di quelle finali di cui mister Quartuccio ha parlato quando ha preso in mano la squadra; una di quelle partite che hanno un solo risultato utile. Lo sappiamo tutti. Il Civitavecchia è forte. È una squadra che si è rifondata con tanti giovani promettenti mantenendo nel roster i giocatori più esperti ancora motivati e performanti; e dopo un avvio stentato ha trovata compattezza e risultati, trovandosi giustamente in lizza per i play off. Dunque una partita difficile, ma che si affronta sulla scorta di alcuni dati oggettivi. Nelle 6 partite della nuova gestione 3 vittorie di cui due nitide e 1 sola sconfitta pesante, a Catania tre settimane fa. E sabato scorso nonostante la sconfitta, abbiamo giocato una delle partite più brillanti, confermando che la squadra è di caratura e che può competere con le migliori. I ragazzi hanno preso coscienza dei loro mezzi e sappiamo che daranno più di quello che hanno. Vorremmo tanto una piscina gremita, perché siamo sicuri di fornire una prova gagliarda”.


11 Maggio 2018 - 12:30 324