Di Benedetto torna a volare Suo il Rally di Caltanissetta


25 Giugno 2018 - 14:39 421

automobilismo

Di Benedetto torna a volare
Suo il Rally di Caltanissetta

Dominio dell'esperto driver siciliano sulle strade del Nisseno.

PALERMO - Vincendo tre prove speciali delle otto effettivamente disputate, Fofò Di Benedetto ha iscritto per la quarta volta il proprio nome nell’albo d’oro del 16° Rally di Caltanissetta, valido per la Coppa Italia 4^ zona, dopo aver già trionfato in altre tre passate occasioni (2003, 2004 e 2006). Il portacolori della scuderia Project Team, presentatosi al volante della fida seppur datata Peugeot 207 S2000 curata dall’Erreffe Rally e affiancato nell’abitacolo da Roberto Longo, non ha deluso le aspettative della vigilia disputando una gara in crescendo, soprattutto dopo aver risolto in assistenza problemi all’idroguida che l’avevano rallentato nel corso della terza frazione cronometrata e riuscendo, in tal modo, a regolare rivali con vetture ben più aggiornate e performanti. "Oggi è stata una gara difficilissima - ha sottolineato Di Benedetto - contro avversari fortissimi. Noi siamo andati bene sin da sabato, leader dall’inizio alla fine. La pioggia ci aveva spaventati nella misura in cui vi sarebbe stato qualche rischio in più, però subito dopo il riordino abbiamo gestito il minuto di vantaggio che avevamo. Va benissimo così e grande soddisfazione".

Non è stato da meno l’altro alfiere Gaspare Corbetto, già campione regionale rally “under 25” 2017. Il giovane mussomelese, infatti, su Peugeot 106 Rally del team Blue Project e navigato da Salvatore Cancemi, ha chiuso settimo assoluto facendo sua, altresì, la classe A6. Performance da incorniciare anche per il compagno di squadra, il figlio d’arte Giuseppe Gianfilippo (Citroen Saxo), con Sergio Raccuia, buon secondo in “A6” centrando al contempo la decima piazza in classifica generale. Scorrendo la graduatoria, da segnalare la buona rimonta di Cristian La Ferla e Ilaria Rapisarda, su Renault Clio Rs,  dodicesimi e secondi di “N3”, e di Enzo Mistretta che, in coppia con Alex Bonomo e seppur al debutto col suo nuovo acquisto, ovvero, la “piccola” Renault Twingo, si è fregiato della corona d’alloro nella “R2B”. Bene anche  Massimo Panzica e Salvatore Giglio, su Renault Clio Rs, quarti di “N3”. Andando alle “note dolenti”, da registrare i ritiri di La Rosa-Rosato (guasto meccanico), Canalella-Calderone (incidente), Mingoia-Carrubba e Morgante-Terrana stoppati entrambi da noie al cambio, Munafò-Rinci (semiasse) e Castro-Di Caro (toccata).

Nell’ambito del 2° Historic Rally di Caltanissetta, invece, terzo gradino del podio per il portabandiera occasionale Francesco Ospedale (Volkswagen Golf Gti), coadiuvato alle note da Pietro Gennaro, seguito da Gandolfo Placa e Gabriele La Placa, su Opel Ascona, tanto nella classifica assoluta che in quella del 3° Raggruppamento. Gli attesi Di Lorenzo-Cardella (Porsche 911 Sc), già vincitori dell’edizione 2017 riservata ai modelli d’antan, hanno rinunciato, per scelta, alla disputa delle ultime ps in quanto sprovvisti di gomme da bagnato, alla luce delle difficili condizioni meteo. Gianfilippo-Gianfilippo (Alfa Romeo Gt) e Lo Sicco-Vercelli (Bmw 320), invece, fuori dai giochi, rispettivamente, per problemi al motore e alla pompa della benzina.


25 Giugno 2018 - 14:39 421