Foschi: "Sono carico Coronado? Deciderà lui"


11 Luglio 2018 - 09:34 1.927

calcio - serie b

Foschi: "Sono carico
Coronado? Deciderà lui"

Il Direttore dell'Area Tecnica rosanero parla a 360 gradi di mercato e progetti futuri della società di viale del Fante.

PALERMO - Il giorno del suo 72esimo compleanno torna a parlare Rino Foschi, rientrato in Sicilia per dare una mano ai rosanero. L'ex Cesena in questo momento si sta occupando perlopiù delle cessioni, poi sarà il tempo degli acquisti. Il primo colpo in uscita piazzato da Foschi è stato il trasferimento di Antonino La Gumina all'Empoli per 9 milioni di euro: "È un giocatore con delle qualità importanti - dichiarato Foschi intervistato da Tuttomercatoweb -. Lo seguivo già quando era in Primavera. È cresciuto nel settore giovanile, quando ha giocato in prima squadra si è espresso e ha fatto vedere solo un anticipo di quello che sa fare. Ferrero? Lo seguiva da tanto tempo. Era uno dei candidati... ma quando lo seguiva lui, La Gumina aveva un prezzo differente. L’Empoli ha fatto tutto velocemente. Ma non ho creato aste, perché chi ha preso La Gumina ha fatto un grande colpo per il futuro. Il ragazzo ha scelto una squadra dove potrà sentirsi importante. È stata una scelta del giocatore insieme a chi lo gestisce. Una scelta ponderata, a mio avviso giusta".

Due anni fa la sua esperienza in Sicilia è durata 20 giorni, poi il ritorno a Cesena dopo aver ceduto Franco Vazquez agli spagnoli del Siviglia: "Probabilmente non era ancora il momento adatto per rientrare - ha continuato l'ex Cesena -. Oggi invece ci sono i presupposti per lavorare. E poi, lo sapete, Zamparini mi ha dato tanto. Non posso dire di no. È un momento difficile, ma c’è la volontà di costruire qualcosa di bello. Di Palermo non serve parlare, l’affetto che mi lega alla città è risaputo. Torno con carica ed entusiasmo. Zamparini cercava un direttore sportivo. Mi conosce bene, sa di me pregi e difetti. Ma non si può vivere di passato. Il calcio è cambiato in tante cose. La situazione del Palermo non è drastica, però viene da una retrocessione e poi è mancata la promozione. Oggi un presidente non può buttare via dei soldi altrimenti nascono delle difficoltà. Palermo è una città importante, esigente. E se mancano i risultati diventa difficile. Noi proviamo a portare il giusto entusiasmo, creando una squadra che possa divertire e crescere".

Infine, la parentesi sul caso più spinoso del momento: la cessione di Igor Coronado. Il trequartista brasiliano piace tanto allo Sharjah (offre 6 milioni, ndr), ma al momento l'ex Trapani è indeciso se accettare o no: "È un calciatore molto bravo. Ha dei momenti un po’ particolari, gli piacerebbe la Serie A e si sta guardando intorno - ha concluso Foschi -. Non gli mancano le richieste in altri Paesi, come Dubai, appunto. Lasciamolo decidere con calma. La decisione dovrà prenderla lui...".

 

 


11 Luglio 2018 - 09:34 1.927