Messina, panchina a Cozza A breve l'annuncio ufficiale


il 16 Luglio 2018 - 17:45 793

calcio - serie d

Messina, panchina a Cozza
A breve l'annuncio ufficiale

L'ex tecnico della Sicula Leonzio allena nella squadra 'nemica' ai tempi della Reggina.

MESSINA - Manca solo la canonica ufficialità, ma Francesco Cozza sarà il prossimo allenatore del Messina. Da qualche giorno, il nome forte per la panchina peloritana sembrava quello di Giorgio Roselli, ma alla fine il patron Pietro Scitto non ha affondato il colpo nei confronti dell’ex tecnico del Cosenza. A prevalere, quindi, è stata la linea del neodirettore sportivo, Carmelo Rappoccio, da sempre primo “sponsor” dell’ex bandiera della Reggina. Il passato amaranto di Cozza, i tifosi non hanno dimenticato alcune esultanze provocatorie nei derby dello Stretto in massima serie, era l’aspetto che più ,di tutti ha frenato la società nei giorni scorsi, tanto da portare Sciotto ad etichettare la trattativa come un’invenzione giornalistica e dei social.

Ma i fatti dicono che quei rumor erano tutto tranne che un’invenzione, nelle ultime ore anche la posizione dei tifosi organizzati si sarebbe affievolita, dando un segnale di apertura verso una società che invece era stata silurata a suon di striscioni appena una settimana fa. Per Cozza il compito di guidare il Messina ad una stagione da protagonista, lui che la Serie D l’ha vinta nel campionato 2016/2017 alla guida della Sicula Leonzio. In quella rosa vi erano il difensore Bruno Porcaro e l’attaccante Giovanni Ricciardo (di origini messinesi), la scorsa stagione in forza al Rende in Serie C. I due vicinissimi al Messina già l’estate scorsa, Porcaro svolse anche qualche allenamento alla corte di Antonio Venuto, ma poi il richiamo del professionismo ha preso il sopravvento. Due profili che Cozza potrebbe chiedere alla società, così come quelli di Lo Mastro e Gallon, anche loro ex Sicula, ma sui due ci sarebbero già altre società.

Una cosa è certa, il Messina di Cozza sarà un vero e proprio cantiere aperto, eccezion fatta per i portieri Meo e Prisco, molti punti fermi della passata stagione sono già altrove. Migliorini, Inzoudine e Manetta dovrebbero andare alla Cavese dove troveranno il loro mentore, Giacomo Modica, così come Damiano Lia, una delle note più interessanti della scorsa stagione, ma che ha iniziato un vero e proprio braccio di ferro con la società peloritana per liberarsi e trasferirsi in Campania.


il 16 Luglio 2018 - 17:45 793