Città di Messina a lavoro Furnari: "Ripescaggio? Speriamo"


il 06 Agosto 2018 - 09:33 1.017

calcio - serie D

Città di Messina a lavoro
Furnari: "Ripescaggio? Speriamo"

Il bilancio del tecnico: "Affronteremo una partita per volta puntando al massimo"

MESSINA - E’ giunto a metà del percorso il ritiro del Città di Messina, che in quel di Antillo sta mettendo benzina nelle gambe utile per poter affrontare il prossimo campionato di serie D. La squadra di Beppe Furnari vuole ritagliarsi il ruolo di sorpresa, dopo il doppio salto dalla Promozione che ha caratterizzato le ultime due stagioni, portando i giallorossi nella massima serie dilettantistica.

Non sarà una stagione semplice, il ds Angelo Alessandro ha impostato il mercato su Under di sicuro avvenire, piazzando anche alcuni colpo esotici come il difensore brasiliano, ex Licata, Trevizan e soprattutto l’attaccante argentino Galesio, famoso per essere il fidanzato della sorella del bomber dell’Inter, Mauro Icardi.

Il tecnico, Beppe Furnari, traccia un bilancio su questa prima parte di preparazione: “Abbiamo avuto giorni di caldo asfissiante, si sta meglio dopo che il sole si abbassa e finisce dietro la collina così abbiamo un po’ di ombra. Qui c’è grande calma e tranquillità, ringraziamo l’amministrazione comunale che ci ha messo a disposizione un impianto dove poterci allenare serenamente. Ce la metteremo tutta, affronteremo una partita per volta puntando al massimo. La squadra giovane la impongono i regolamenti e la mentalità della società, lì dove non abbiamo potuto intervenire con giocatori provenienti dal nostro territorio abbiamo ovviato allargando i nostri orizzonti. Così ecco arrivato il difensore brasiliano e un attaccante argentino”.

Dall’arrivo di under duttili tatticamente al ritorno di Portovenero dal Camaro, fino ai colpi Trevizan e Galesio, ecco il mercato giallorosso: “Portovenero lo conosciamo, è un attaccante esterno e seconda punta molto rapido, gli piace puntare l’uomo. Cannino ha giocato a Castelbuono, ragazzo molto duttile che può giocare sia a destra che a sinistra, mi piace molto.

"Nicosia a Paternò lo scorso anno è entrato in nomination, insieme a Cardia, come miglior centrocampista del campionato, anche lui un 2000 molto duttile tatticamente. Crucitti è un giocatore che fa tutte le fasi sulla fascia, adatto al 3-5-2. Trevizan e Galesio aumenteranno l’esperienza nella rosa. Stiamo valutando l’ipotesi di prendere una seconda punta, c’è Di Giacomo che mi sta impressionando e forse un difensore centrale under. Partiremo con una difesa a 3, poi valuteremo se in attacco giocheremo a due e quindi con centrocampo a 5, ma ci sono altre soluzioni come un centrocampo a 4 ed un attacco a 3. La difesa 3 però resta il nostro punto di partenza”.

In caso di mancato ripescaggio dell’Acr Messina in Serie C, in riva allo Stretto si tornerà a disputare il derby tra le due società esattamente come nella stagione 2012-13, ma rispetto ad allora il clima tra le due società appare molto diverso: ”Sarà una partita strana. Io mi auguro che il Messina venga ripescato, perché questa città merita di stare tra i professionisti, se così non sarà siamo tutti curiosi di affrontare questo derby. Tutti siamo cresciuti con l’Acr Messina davanti agli occhi e nel cuore, sarà interessante vedere come l’affronteremo”.


il 06 Agosto 2018 - 09:33 1.017