Il primo derby è del Messina Città di Messina applaudito ma ko


il 10 Settembre 2018 - 18:30 625

calcio - serie d

Il primo derby è del Messina
Città di Messina applaudito ma ko

Decisivo un gol realizzato a un quarto d'ora dalla fine dal nuovo arrivato Petrilli.

MESSINA - Il primo derby peloritano della stagione lo porta a casa il Messina. Vittoria di misura per la formazione allenata da Pietro Infantino, che di fronte ad un Città di Messina particolarmente arcigno e capace di mettere sotto i più quotati e illustri rivali cittadini ha portato a casa il successo non senza difficoltà. Decisiva una rete messa a segno da uno degli ultimi arrivati in casa biancoscudata, quel Nicola Petrilli il cui ingaggio è stato annunciato proprio nelle ore precedenti all'amichevole disputata allo stadio "Franco Scoglio", e che a un quarto d'ora dalla fine ha trafitto il portiere "ospite" Amella, realizzando l'unico gol di una partita che, come detto, ha vissuto per larghi tratti sotto la gestione proprio del Città di Messina. Ottimo possesso palla, bei fraseggi e anche qualche conclusione verso la porta di una certa pericolosità, in particolare con il tandem d'attacco composto da Galesio e Calcagno.

Il 3-4-3 impostato da Infantino è andato a sbattere a più riprese contro il 4-4-2 del Città di Messina, meglio disposto in campo ma condannato dall'arbitro, che al 53' annullava una rete a Trevizan per fuorigioco, e poi costringeva al 67' gli ospiti all'inferiorità numerica: seconda ammonizione per Galesio, che lasciava i suoi compagni in dieci uomini contro un Messina in crescita, soprattutto sul piano del baricentro divenuto improvvisamente più alto. Così, dopo una palla gol per Rabbeni che sfiorava la traversa, ecco il gol partita di Petrilli. Una volta incassata la rete dell'immeritato svantaggio, il Città di Messina provava a salire di tono per cercare il pareggio, ma erano ancora i padroni di casa a sfiorare il raddoppio nei minuti finali, prima con Bossa e poi con Biondi. Il triplice fischio finale regalava un risultato positivo al Messina, ma Infantino dovrà lavorare ancora tanto. Dall'altra parte per il Città di Messina c'è l'effimera soddisfazione di aver giocato bene, ma alla lunga questa squadra potrà fare la sua figura in campionato.


il 10 Settembre 2018 - 18:30 625