Messina, Infantino fiducioso: "Siamo solo all'inizio, Bari forte"


16 Settembre 2018 - 19:29 761

calcio - serie d

Messina, Infantino fiducioso:
"Siamo solo all'inizio, Bari forte"

Il tecnico della formazione peloritana commenta lo 0-3 contro i pugliesi.

MESSINA - Esordio amaro per Pietro Infantino in campionato sulla panchina del Messina. La formazione peloritana è stata sconfitta dal Bari al "Franco Scoglio", nella prima giornata del girone I di serie D, con un 3-0 che è forse troppo largo rispetto a quanto si è visto in campo. Il tecnico siciliano, pur ammettendo la superiorità tecnica della squadra avversaria, ha parlato anche di alcuni episodi che lo hanno lasciato un po' perplesso durante la partita: "Il Bari è una squadra costruita per vincere questo torneo - esordisce Infantino in sala stampa - , per arrivare in fondo e andare in serie C. Noi dal canto nostro abbiamo cercato di fare la nostra partita, anche se ancora siamo lontani dalla migliore condizione. Forse quello di oggi è un passivo troppo pesante per ciò che si è visto in campo, ma il Bari ha meritato la vittoria. Dispiace perchè la reazione da parte nostra c’è stata e nel nostro momento migliore qualche episodio ci ha penalizzato".

In ogni caso, Infantino non vuole arrendersi alla prima difficoltà, conscio del fatto che il suo Messina da qui in avanti può solo crescere, sia per i miglioramenti previsti sul piano atletico che per le aggiunte, su tutte quella di Pietro Arcidiacono in attacco. Ecco perchè, nel parlare di ciò che potrebbe accadere nel futuro della squadra biancoscudata, il tecnico vuole pensare positivo: "Noi sicuramente non molliamo, abbiamo giocato solo una partita. Fin dall'inizio di questa settimana cercheremo di lavorare per migliorare le condizioni fisiche e la gestione del possesso palla. Abbiamo fatto tanti errori, quindi non possiamo non pensare a come migliorare. La partita di oggi era per tanti motivi un banco di prova importante, utile per fare le prime valutazioni. Il mio compito è quello di fare il bene del Messina, e insieme ai ragazzi e ai miei collaboratori dovrò trovare il modo per far esprimere la squadra al meglio".


16 Settembre 2018 - 19:29 761