Palermo, modulo nuovo e più assist Stellone prova a sbloccare Puscas


il 03 Ottobre 2018 - 07:30 1.781

CALCIO - SERIE B

Palermo, modulo nuovo e più assist
Stellone prova a sbloccare Puscas

L'attaccante rumeno non è ancora andato in gol, al contrario dei suoi colleghi di reparto. Il tecnico studia la ricetta per sfruttare le sue doti.

PALERMO - In estate il suo arrivo venne considerato come un vero e proprio colpo per il mercato del Palermo, che dopo aver salutato La Gumina direzione Empoli in serie A, trovava il perfetto sostituto per una categoria difficile come la cadetteria. Ecco perchè dopo cinque giornate di campionato l'assenza di George Puscas dai tabellini dei marcatori fa molto più rumore. Acquistato per la bellezza di 3 milioni dall'Inter il rumeno è stato uno dei pezzi pregiati della finestra estiva, con l'Hellas Verona che ha provato in tutti i modi a strapparlo alla concorrenza dei rosanero dovendo virare poi su Di Carmine, che il direttore dell'area tecnica Rino Foschi dopo lunghe trattative è riuscito a portare in Sicilia rilanciando le ambizioni di promozione del club di viale del Fante. Nelle intenzioni della società rosanero c'era infatti la volontà di affidare esclusivamente le chiavi dell'attacco all'ex attaccante di Benevento e Novara, con Nestorovski che avrebbe trovato una sistemazione in un'altra squadra, ma com'è noto il mercato in uscita dei siciliani non è andato esattamente come previsto.

Con la permanenza del macedone l'ormai esonerato tecnico Bruno Tedino si è trovato  dunque nelle condizioni di dover pensare ad una convivenza fra i due in campo, optando poi però sull'utilizzo singolo di ognuno dei suoi attaccanti gara per gara. Nei cinque match disputati fino ad ora Puscas ne ha disputati poi solo tre (contro la Salernitana non è stato convocato mentre col Perugia è rimasto in panchina, ndr) per un totale di 211' in campo con alcune occasioni create nel suo esordio contro la Cremonese terminato 2-2, un buon contributo nella trasferta vittoriosa di Foggia e un ingresso poco incisivo dalla panchina nell'ultima sconfitta contro il Brescia, di gol però nemmeno l'ombra. A realizzarli ci hanno pensato i compagni di reparto del rumeno con Trajkovski che guida la classifica dei marcatori a tre reti seguito dal connazionale Nestorovski, autore di una doppietta col Perugia, e da Moreo, che ha realizzato il suo primo gol rosanero col Brescia dopo un'attesa lunga quasi un anno.

Per sbloccare anche la punta scuola Inter, che nella passata stagione impressionò a Novara in un girone di ritorno che lo vide protagonista con ben nove reti, adesso spetterà al nuovo tecnico Roberto Stellone trovare le mosse giuste in termini di modulo e uomini da affiancargli. Nella sua prima settimana, dopo il ritorno sulla panchina rosanero, il tecnico romano ha infatti messo nel mirino la gara col Crotone come banco di prova immediato per Puscas che potrebbe far reparto con Nestorovski o ancor meglio con Trajkovski nel 4-4-2 che l'ex Frosinone ha in mente di schierare per il suo esordio al 'Barbera'. Per aumentare poi le probabilità che la sua torre vada in rete Stellone conta molto sul ruolo degli esterni che in questo caso potrebbero essere Embalo e Falletti. Fra le doti migliori di Puscas c'è infatti il colpo di testa e dunque provare a rifornire con il maggior numero possibile di cross l'attaccante può essere una chiave importante per vederlo segnare i suoi primi gol con la maglia del Palermo.


il 03 Ottobre 2018 - 07:30 1.781