Telimar, Coastal Rowing Presentati i campionati italiani


03 Ottobre 2018 - 12:45 575

canottaggio

Telimar, Coastal Rowing
Presentati i campionati italiani

432 gli atleti che gareggeranno questo week-end nelle acque tra Mondello e l’Addaura

PALERMO – Sarà un’edizione record quella dei Campionati Italiani di Coastal Rowing targata TeLiMar: 432 gli atleti che gareggeranno questo week-end nelle acque tra Mondello e l’Addaura nella disciplina remiera che prevede l’uso di imbarcazioni autosvuotanti inaffondabili, in grado di reggere un mare formato con onda e vento. L’organizzazione dell’appuntamento del 2018, affidata dalla FederCanottaggio al Club palermitano che quest’anno ha compiuto 30 anni di attività, ha ottenuto numeri che vanno ben oltre le aspettative, con una sessantina di società provenienti da tutta Italia, di cui 10 siciliane.

Nel corso della conferenza stampa che si è tenuta questa mattina presso la sede del Circolo, è stato posto l’accento sulla spettacolarità di questa specialità nata da poco più di vent’anni, con le gare del 5-6-7 ottobre che chiuderanno la stagione di eventi legati al trentennale. Il Presidente del TeLiMar e del COL, Marcello Giliberti, si è detto «orgoglioso di aver dato alla nostra splendida città, che ha potenzialità uniche, un motivo in più per attrarre turisti, generare indotto e, dunque, creare nuove opportunità di lavoro». I padroni di casa scenderanno in acqua con 53 atleti, pronti ad affrontare tra gli avversari i temibili sanremesi, che schiereranno 40 canottieri.

«I Campionati Italiani di Coastal Rowing – ha sottolineato il Vice presidente della FederCanottaggio Andrea Vitale – sono, sì, un premio per la passione e la costanza della Società TeLiMar, ma soprattutto devono essere un punto di partenza, con l’obiettivo neanche troppo lontano di portare i Mondiali di questa disciplina qui a Palermo». Vitale ha anche ricordato che durante il week-end sarà organizzato un corso per dirigenti sportivi che, grazie al supporto fornito dalla Scuola dello Sport, permetterà di conoscere più a fondo il nuovo registro CONI e la nuova impostazione del Presidente Malagò volta a far interagire al meglio le società con la burocrazia.

Giampiero Musumeci, Presidente dei Giudici Arbitri delle gare, ha raccontato di quanto lo show sia «parte essenziale del canottaggio costiero, più simile alla vela che non al canottaggio in acqua piatta. Le barche si esaltano in condizioni di mare avverse, quasi a surfare l’onda. Inoltre, permettono anche al comparto Master di divertirsi, ammirando il panorama costiero. La Sicilia – e Palermo in particolare – se non riesce a tener testa alle altre regioni per bacini di acqua dolce, al contrario, con i suoi paesaggi e i fondali marini tra i più belli d’Italia, può essere sfruttata appieno nel caso del Coastal Rowing».

Per Francesco Bertolino, Presidente della V commissione Cultura, Sport e Spettacolo del Comune che è intervenuto in rappresentanza del Sindaco Orlando, «questa è un’occasione di promozione turistica non solo per i regatanti, bensì anche per il pubblico che assisterà alle gare. Dobbiamo farne tesoro per far sì che lo sport prenda più piede come prospettiva politica di educazione. A nome del Comune ringrazio Marcello Giliberti e il TeLiMar per il loro caparbio tentativo di portare lo sport ad essere un volano dell’economia palermitana e mi auguro che questo week-end possa essere decisivo per l’assegnazione dei Mondiali di questa disciplina a Palermo».

Patrizia Milisenda, responsabile dell’Ufficio Sport del Comune, ha testimoniato «l’impegno quotidiano dell’Amministrazione Comunale per permettere allo sport di conquistare e mantenere il ruolo che gli compete. Lo sport, infatti, è fondamentale per sviluppo e crescita della città, non solo per i giovani. In questo 2018, grazie anche alla passione del TeLiMar e sulla scia dei festeggiamenti per i 30 anni, ci siamo tolti davvero diverse soddisfazioni e molte altre ancora ce ne prenderemo sicuramente in futuro».

Vincenzo Lo Nardo, responsabile U.O Product Management di Banca Popolare Sant’Angelo ha focalizzato l’attenzione sulla strategia vincente che è la partnership con il TeLiMar: «sta andando benissimo; questi primi nove mesi sono stati solo l’antipasto per tutte le grandi idee che vogliamo mettere insieme in pratica già da domani».

Infine, Giorgio Locanto, Presidente del Consorzio Palermo al Vertice ha fatto notare come «da tre anni a questa parte, lottando ogni giorno contro la vecchia mentalità, stiamo riuscendo a riportare lo sport tra gli argomenti principali del Comune. Il nostro obiettivo è di diventare punto di riferimento per lo sport di vertice e per l’organizzazione di eventi internazionali. La LEN Europa Cup di Pallanuoto di febbraio, i Campionati Italiani Master di Nuoto, Nuoto di Fondo e Pallanuoto di luglio e adesso i Campionati Italiani di Coastal Rowing targati TeLiMar si sono inseriti alla perfezione in questo senso perché hanno acceso i riflettori sulla città e su quanto le società palermitane sono in grado di organizzare a livello internazionale». A testimonianza di ciò, i numeri di tutto rispetto delle visite al sito creato in occasione dei Campionati di canottaggio costiero, che hanno fatto registrare molte visualizzazioni da parte di utenti stranieri, attirati dalla possibilità di visitare la città, Capitale Italiana della Cultura, oltre che di scendere in acqua per gareggiare.


03 Ottobre 2018 - 12:45 575