TeLiMar bloccato a Napoli Cesport vince 10-8


10 Febbraio 2019 - 10:30 314

Pallanuoto

TeLiMar bloccato a Napoli
Cesport vince 10-8

Il Club dell’Addaura non riesce ad andare oltre l’8-10

PALERMO - Nulla da fare per il TeLiMar che nella nona giornata del Campionato di Pallanuoto Maschile di Serie A2 Sud torna da Napoli sconfitto dalla Studio Senese Cesport per 10-8. Fatali il secondo e il terzo tempo, in cui i palermitani subiscono il gioco dei padroni di casa, affamati di punti in ottica salvezza. La reazione dei ragazzi allenati da Zoran Mustur arriva nel quarto parziale, dominato per 5-1, quando è ormai troppo tardi.
A sbloccare il risultato è il Club dell’Addaura dopo 1’31 di gioco con il Capitano Lo Cascio su uomo in più, ma i padroni di casa ribattono sempre in superiorità con Di Costanzo a 2’50. La partita entra subito nel vivo con una serie di botta e risposta: Lo Cascio in superiorità firma l’1-2 a 3’20; Di Costanzo a 4’23, sfruttando anch’egli un’espulsione temporanea, segna il 2-2. I napoletani si portano in vantaggio sul 3-2 con un bel tiro dalla distanza di J. Parrella a 6’32.
Il secondo parziale vede i padroni di casa allungare dopo soli 48” con Saviano e con P. Parrella a 3’55, entrambi in superiorità, per il 5- 2. Di Patti accorcia le distanze sul 5-3 a 4’29. Il TeLiMar ci prova, ma trova tra i pali sempre molto attento Turiello a bloccare ogni tentativo dei ragazzi guidati da Mustur e il secondo quarto del match si chiude sul 6-3 per la rete di Iodice arrivata a 7’01.
Prosegue il buon momento della Cesport che con Buonocore, dopo una serie di finte su uomo in più, segna la rete del 7-3 a 2’28. I padroni di casa dilagano con Simonetti a 4’55 e a 6’05 con Femiano per il 9-3. Molte le occasioni sprecate in attacco dai ragazzi palermitani, che permettono ai napoletani di chiudere con un parziale di 3-0.
J. Parrella su uomo in più dopo 1’11 nel quarto tempo sembra chiudere definitivamente i giochi sul 10-3, ma i napoletani non si aspettano la reazione del TeLiMar: Tabbiani trascina i suoi, segnando il 10-4 in superiorità a 1’43; la grinta del capitano Lo Cascio si vede a 4’05 su uomo in più per il 10-5; poi è di nuovo Tabbiani che, con un forte tiro centrale dalla distanza, segna il 10-6. La potenza di Saric esplode solo sul finale: a 7’26 e sulla sirena che chiude i conti sul 10-8.
Da registrare le espulsioni per limite di falli per Cerchiara (Cesport) nel terzo tempo, Iodice (Cesport) e Galioto (TeLiMar) nel quarto tempo.
Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar: «Temevo questa partita, che è stata giocata dagli avversari assetati di punti salvezza in maniera perfetta. Abbiamo commesso troppi errori, soprattutto in fase offensiva con impostazioni di gioco e conclusioni totalmente prevedibili; anche il nostro ritmo non è stato intenso come nostro solito. Giocando in questo modo, era impossibile vincere. Abbiamo con il coach Mustur durante la settimana fatto di tutto per puntare a ripetere la bella prestazione di sabato scorso, senza però riuscirvi. In questo difficile campionato, dobbiamo, però dimostrare di essere squadra riuscendo a garantire continuità di risultato senza cali di tensione».
Parziali: 3-2; 3-1; 3-0; 1-5.
Superiorità: Cesport 8/12; TeLiMar 5/12.
Il Tabellino
Studio Senese Cesport: 1.Turiello, 2.Buonocore (1), 3.Di Costanzo (2), 4.Parrella J. (2), 5.Iodice (1), 6.Cerchiara, 7.Simonetti (1), 8.Esposito, 9.Saviano (1), 10.Femiano (1), 11.Parrella P. (1), 12.Corcione, 13.Bouchè - Allenatore: Paolo Iacovelli
TeLiMar: 1.Lamoglia, 2.Tuscano, 3.Galioto, 4.Di Patti (1), 5.Occhione, 6.Lo Dico, 7.Giliberti, 8.Saric (2), 9.Lo Cascio (3), 10.Tabbiani (2), 11.Fabiano, 12.Migliaccio, 13.Sansone - Allenatore: Zoran Mustur
Arbitri: Alberto Rovida di Cairo M.notte (SV) e Alessio Nicolai di Roma.


10 Febbraio 2019 - 10:30 314