Inter, ascolta Julio Cesar: "Zhang mi piace. Icardi? Risolverà"


08 Marzo 2019 - 11:32 486

calcio - serie a

Inter, ascolta Julio Cesar:
"Zhang mi piace. Icardi? Risolverà"

Le parole dell'ex portiere nerazzurro

PALERMO - Uno che sa bene come funziona l'Inter è sicuramente Julio Cesar. L'ex portiere in maglia nerazzurra ha vinto tutto, conquistando anche il Triplete del 2010. Intervistato da portale cinese Tencent Sports, il brasiliano ha parlato così: "Il Triplete è stato sicuramente il momento più bello e importante per la squadra, i tifosi e i giocatori: in Italia non è facile vincere tre campionati nello stesso anno. la vittoria della Champions League è arrivata anche grazie alla volontà del nostro presidente Massimo Moratti e dei tifosi, perché prima di allora, se non ricordo male, l’Inter non vinceva la Champions League da 45 anni“.

Julio Cesar ha poi parlato di Steven Zhang: "Non c’è dubbio che questa è una nuova esperienza per lui, sappiamo che il calcio cinese sta lentamente crescendo, mi piace Steven, è molto giovane, ho avuto la fortuna di conoscerlo, so che ha la volontà di fare dell’Inter il club più forte del mondo“.

L'ex portiere ha una certezza sul ruolo del capitano: “Io personalmente non sono mai stato capitano, ma la posizione del capitano è sempre molto speciale, Handanovic ha avuto l’opportunità di diventarlo, in quella posizione è in grado di controllare la situazione generale. È molto forte e ha prestigio nella squadra“.

Infine, Julio Cesar si è soffermato sul caso Icardi: “Non so esattamente cosa sia successo all’interno. Quando successo, lo abbiamo saputo dopo come tutti. Icardi è un giocatore molto importante per l’Inter. Non posso dire il più importante, dopotutto la squadra è un collettivo, ma Icardi è senza dubbio il giocatore che tutte le squadre europee vorrebbero, penso che la vicenda verrà risolta il prima possibile. Credo che lui è sempre stato un leader, la fascia di capitano non serve per dire se sei un leader o meno, come leader si deve giocare un ruolo di primo piano in campo, con l’atteggiamento, il rapporto con la squadra, questo non è deciso dalla fascia di capitano, una squadra è composta da molti leader. Consegnare la fascia ad Handanovic è stata la decisione giusta“.


08 Marzo 2019 - 11:32 486