Catania, sfida alla Reggina Novellino: "Scaliamo la montagna"


il 23 Marzo 2019 - 19:29 676

serie c

Catania, sfida alla Reggina
Novellino: "Scaliamo la montagna"

Il tecnico degli etnei carica l'ambiente verso la sfida del "Granillo".

CATANIA - Walter Novellino resta con i piedi a terra, consapevole però che dalla gara a Reggio Calabria passa il destino rossazzurro in eventuale proiezione primo posto. Il match del “Granillo” arriva al culmine di un trittico che potrebbe segnare il rilancio definitivo del Catania. Dopo aver avuto ragione delle big Catanzaro e Juve Stabia, Biagianti e compagni chiedono strada agli amaranto per continuare a sperare nella promozione diratta.

“La montagna si scala poco a poco –ha affermato il mister nell’imminenza delle partenza per la vicina Calabria- e noi stiamo facendo le cose che dobbiamo fare. L’appoggio del pubblico è importantissimo e noi siamo chiamati a dare il meglio in ogni partita che disputiamo. I tifosi sono “titolari” di questa squadra così come la stampa che ci segue. La nostra società sta programmando molto bene anche se adesso facciamo un po’ di fatica. In organico il Catania ha dei buoni giocatori e la Reggina ha cambiato tantissimo a gennaio, mostrandosi rinforzata rispetto alla gara d’andata. Noi dobbiamo avere consapevolezza dell’importanza della partita, della nostra forza, convinti che possiamo far bene anche fuori casa. Curiale l’ho visto bene ultimamente, come d'altronde tutti gli altri. Anche Devis è un giocatore importante e quella con Marotta e di Piazza è una competizione positiva che fa emergere le qualità di tutti. Pur vincendo, con la Juve Stabia abbiamo rischiato di non portare a casa i tre punti e questo ci deve stimolare, in futuro, a chiudere prima le partite. I nostri attaccanti si muovono bene in campo ma devonio essere tutti più concreti, puntando direttamente la porta avversaria senza sprecare energie”.

Vista la forzata assenza di Manneh, impegnato con la Nazionale del Gambia nelle qualificazioni, domani potrebbe esserci spazio per Sarno, ormai completamente recuperato. “E’ bravo a saltare l’uomo e, dietro le due punte, è possibile schierarlo più avanti –aggiunge Novellino- in modo che possa giostrare con maggiore libertà e fornire assist ai nostri attaccanti. Ma posso contare anche su calciatori di qualità come Llama, Angiulli e Carriero che, a seconda delle eventualità che presenta la gara, sono pronti a dare il loro importante contributo alla nostra causa comune, quella cioè di riportare in alto il Catania”.


il 23 Marzo 2019 - 19:29 676