Sicula Leonzio, beffa atroce Juve Stabia, rimonta vincente


14 Aprile 2019 - 19:10 835

serie c

Sicula Leonzio, beffa atroce
Juve Stabia, rimonta vincente

Bianconeri in doppio vantaggio all'inizio del secondo tempo, poi le vespe si risvegliano.

LENTINI (SIRACUSA) - Beffa clamorosa per la Sicula Leonzio ma anche per Trapani e Catania, che speravano in un risultato positivo della formazione bianconera contro la capolista Juve Stabia. All'inizio del secondo tempo i padroni di casa erano in vantaggio per 2-0, ma nel giro di un quarto d'ora gli uomini allenati da Fabio Caserta sono riusciti a rimontare in maniera clamorosa, dimostrando di meritare la prima posizione. Al quarto d'ora segna Ferrini, il quale sfrutta una palla vagante in area e batte Branduani. Poche occasioni e tutte di marca stabiese nel primo tempo, poi nella ripresa Miracoli in apertura scambia con Marano e realizza il raddoppio. Sicula Trasporti Stadium in delirio, ma la Juve Stabia non muore mai. Mezavilla segna il 2-1 cinque minuti dopo con un colpo di testa su assist di Calò, poi al 68' riceve una sponda da Torromino per battere Pane e firmare il pareggio. Il momento nero della Sicula Leonzio si chiude al 71': Carlini serve Elia, che calcia in maniera precisa e porta i suoi in vantaggio. Inutile l'assalto finale dei padroni di casa

TABELLINO

SICULA LEONZIO-JUVE STABIA 2-3 (16' Ferrini, 52' Miracoli, 57' e 68' Mezavilla, 71' Elia)

SICULA LEONZIO - Pane, De Rossi (80' Gammone), Laezza, Ferrini, Squillace, Esposito (61' Petta), Marano, Megalaitis, D'Angelo (75' Rossetti), Miracoli, Russo (62' Vitale)
In panchina Polverino, Dubickas, Milesi, Cozza, D'Amico, Giunta, Palermo, Talarico
Allenatore Vincenzo Torrente

JUVE STABIA - Branduani, Vitiello, Marzorati (56' Mezavilla), Troest, Calò, Germoni, Mastalli (56' Elia), Carlini, Melara (55' Torromino), Paponi (83' El Ouazni), Canotto (75' Vicente).
In panchina Venditti, Schiavi, Dumancic, Castellano, Lionetti, Di Roberto, Viola

ARBITRO - Giovanni Ayroldi di Molfetta

NOTE - ammoniti Marano, Melara, Marzorati e Canotto


14 Aprile 2019 - 19:10 835