L'Ekipe si prende la rivincita Vittoria per 8-6 contro Padova


12 Maggio 2019 - 12:33 261

pallanuoto femminile

L'Ekipe si prende la rivincita
Vittoria per 8-6 contro Padova

Martina Miceli: "Sapevo che gli aspetti più importanti di questa partita sarebbero stati quello emotivo e quello mentale"

CATANIA - Era la rivincita della finale Scudetto della scorsa stagione ma stavolta a sorridere è l’Ekipe Orizzonte, che ha sconfitto 8-6 ed eliminato in semifinale le campionesse d’Italia del Plebiscito Padova grazie ad una partita perfetta e preparata tatticamente nei minimi dettagli da Martina Miceli e dalle sue ragazze.

Oggi ad andare avanti erano state le venete, che avevano conquistato il primo tempo per 0-1 con le rossazzurre molto sfortunate per il numero di legni colpiti nei primi otto minuti di gara. L’Ekipe Orizzonte non si è però mai scomposta ed ha ribaltato il punteggio vincendo sia il secondo che il terzo parziale, rispettivamente per 3-2 e 2-0. Quarto tempo al cardiopalmo, con le catanesi avanti di due reti e raggiunte sul pari a pochi minuti dallo scadere, prima del nuovo doppio vantaggio decisivo e definitivo che ha aperto le porte della finale alle etnee, mandando in estasi gli 800 tifosi presenti sugli spalti della Piscina della Plaia di Catania, che le hanno sostenute a più non posso dal primo all’ultimo secondo di gara.

Claudia Marletta ed Arianna Garibotti sono state le mattatrici della partita con tre gol a testa, una rete ciascuno anche per Roberta Bianconi e Valeria Palmieri.

Al termine della sfida, è stato il coach dell’Ekipe Orizzonte ad esprimere a caldo le emozioni del momento: “Sapevo che gli aspetti più importanti di questa partita sarebbero stati quello emotivo e quello mentale – ha detto Martina Miceli – , pur non togliendo nulla al valore indiscutibile del Padova, che è stato Campione d’Italia per quattro anni. Però da maggio dello scorso anno lavoriamo tantissimo proprio a livello psicologico, perché noi giochiamo principalmente contro noi stesse. Oggi abbiamo commesso qualche ingenuità all’inizio, quando eravamo sotto, ma stavamo giocando bene. Abbiamo preso troppi falli in attacco per eccessiva foga, sapevamo che era una partita tosta e si sarebbe decisa alla fine, ma a differenza del passato siamo rimaste concentrate e tutte unite fino alla fine. Questo ha fatto la differenza. È una fase conclusiva di campionato di altissimo livello e a chi parla di finale anticipata dico che secondo me sia le due semifinali di oggi che la sfida di domani possono essere considerate tali, perché tutte e quattro le squadre in corsa per il titolo hanno dimostrato di essere l’una all’altezza dell’altra. Speriamo di onorare anche domani lo stupendo pubblico che oggi ci ha sostenuto dall’inizio alla fine, rivelandosi fantastico come sempre”.

Domani alle 15:30 l’Ekipe Orizzonte giocherà la finalissima per lo Scudetto contro la Sis Roma. L’ingresso è gratuito.

Alle 12:00 finale per il terzo e quarto posto tra Rapallo Pallanuoto e Plebiscito Padova.

IL TABELLINO DEL MATCH:

Ekipe Orizzonte-Plebiscito Padova 8-6
Ekipe Orizzonte: Gorlero, Ioannou, Garibotti 3, Bianconi 1, Aiello, Spampinato, Palmieri 1, Marletta 3, Van Der Sloot, Koolhaas, Riccioli, Santapaola, Condorelli. All. Miceli.
Plebiscito Padova: Teani, Barzon 1 (rig.), Savioli 1, Gottardo, Queirolo, Casson, Millo 1, Dario, Grab 3, Ranalli, Meggiato, Armit, Casson. All. Posterivo.
Arbitri: Peris (Cro) e Castagnola.
Note: parziali 0-1, 3-2, 2-0, 3-3. Uscite per limite di falli Aiello (E) a 2’50 e Savioli (P) a 7’02 del quarto tempo. Superiorità numeriche: Ekipe Orizzonte 6/9, Plebiscito Padova 3/8 + un rigore. Ammonito il tecnico Posterivo (P) a 0’49 del quarto tempo. Spettatori 800 circa.

 


12 Maggio 2019 - 12:33 261