Palermo, si va in corte d'appello L'obiettivo è bloccare i playoff


il 15 Maggio 2019 - 07:30 1.642

CALCIO - SERIE B

Palermo, si va in corte d'appello
L'obiettivo è bloccare i playoff

I legali della società rosanero presenteranno ricorso al secondo grado di giustizia sportiva e non al Tar. Fra le richieste, lo stop degli spareggi previsti per venerdì.

PALERMO - Non è ancora finita, questo almeno stando alla volontà del Palermo di non arrendersi ad una sentenza del Tribunale Federale che ha condannato i rosanero alla retrocessione in serie C con la Lega cadetta che ha immediatamente reso esecutiva la decisione dando il via ai playoff ma non ai playout. Non è finita in quanto il club di viale del Fante ha intenzione di rispondere con forza alla scelta, estremamente dura, da parte dalla Lega di punire la società per i fatti riguardanti i bilanci dal 2014 al 2017 e che hanno visto l'ex presidente Maurizio Zamparini non ricevere alcuna pena per l'inammissibilità del procedimento nei suoi confronti. Il club di viale del Fante ha dunque deciso di presentare ricorso solo alla Corte federale d'appello sportiva e non al Tar, come precedentemente annunciato dal presidente Alessandro Albanese, provando a ribaltare in toto la prima sentenza e chiedendo l'immediato stop dei playoff.

La squadra di legali rosanero ha lavorato giorno e notte al ricorso da presentare al secondo grado di giudizio con l'intenzione di ribattere punto su punto alla sentenza del TFN aggiungendo anche un’ulteriore richiesta di sospensione dell’esecutività da parte della Lega di serie B, che avrà carattere d’urgenza, dei playoff per la serie A il cui inizio è previsto per venerdì prossimo. Per dare un ulteriore mano al già nutrito gruppo di avvocati che difendono gli interessi del Palermo si è dunque aggiunto anche Francesco Di Ciommo, esperto di diritto sportivo ed amministrativo, con il fermo intento di ricalibrare il giudizio nei confronti della squadra rosanero che oggi darà un segnale importante alla città, ai propri tifosi, e in generale campionato di serie B con una conferenza stampa collettiva che vedrà esprimere lo stato d'animo dei componenti del gruppo allenato da Delio Rossi.

A dar forza alla posizione del Palermo nel frattempo si alternano diverse autorevoli voci fra cui quella del presidente della FIGC Gabriele Gravina che, intervistato da Tuttomercatoweb - ha parlato anche della situazione legata alla retrocessione dei rosanero: "Se mi chiedete la mia riflessione sull'opportunità di aspettare il secondo grado della sentenza dico di sì, però è nelle prerogative della Lega di B, dopo aver fissato le date dei playoff, dare seguito a una condanna esecutiva. Il Palermo può chiaramente decidere di presentare sia la sospensiva che il ricorso".


il 15 Maggio 2019 - 07:30 1.642