Palermo, tanti senatori in partenza La mediana è il reparto da rifondare


il 10 Giugno 2019 - 07:30 3.434

CALCIO - SERIE B

Palermo, tanti senatori in partenza
La mediana è il reparto da rifondare

Dopo l'addio di Jajalo il tecnico Marino dovrà ricostruire un centrocampo che al momento può contare solo su quattro elementi.

PALERMO - Con l'arrivo di Pasquale Marino il Palermo ha messo un importante tassello nella casella del tecnico, ma adesso ci sarà da lavorare per ricostruire una squadra che di definito al momento ha ben poco. I giocatori con le valigie in mano infatti sono tanti e pronti ad accettare offerte importanti che li possano portare a guadagnare stipendi che la nuova società ha già chiarito non avere intenzione di sostenere. Ecco che dunque le prossime settimane saranno decisive per decidere il destino di tutti quei calciatori che non rientrano nel tetto ingaggi della società e che possono al contrario diventare degli uomini mercato per il club di viale del Fante. Il caso emblematico è quello di Nestorovski, ricercato dalla Stella Rossa e dal Lecce, che potrebbe andar via al pari del connazionale Trajkovski portando nelle casse rosanero cifre importanti.

La politica del ridimensionamento fino ad ora ha visto l'addio di Jajalo, anche se la nuova proprietà avrebbe voluto discutere un eventuale rinnovo con il regista prima della firma con l'Udinese, e la cessione a titolo definitivo di Posavec all'Hajduk Spalato per appena 200mila euro. Nella lista dei partenti ci sono poi una serie di giocatori (Brignoli, Rispoli, Aleesami, Rajkovic, Bellusci) di cui il dg Lucchesi valuterà la singola possibilità di restare, ovviamente sotto i nuovi parametri societari. Il lavoro del nuovo dirigente, con ancora in forse la permanenza di Rino Foschi che ormai sempre più appare fuori dagli schemi della società, sarà quello di ricostruire dunque dietro le indicazioni di Marino ma allo stesso tempo di provare a mantenere uno zoccolo duro da cui ripartire.

Ecco quindi che i vari Salvi, Mazzotta, Fiordilino, Murawski, Szyminski, Moreo e Puscas potrebbero restare anche se nel caso dell'attaccante rumeno sarà l'Europeo Under 21 disputato con la sua nazionale a stabilire quanto una sua eventuale cessione potrebbe essere più o meno conveniente al Palermo. Di certo c'è che il reparto che dovrà essere rifondato è il centrocampo. In quella zona del campo infatti attualmente Marino trova a disposizione solo Fiordilino e Murawski, con i giovani della Primavera Antonino Gallo e Simone Santoro che quest'anno potrebbero essere promossi al pari dell'attaccante Cannavò. Da valutare infine ci sarà la posizione di Simone Lo Faso che durante il ritiro estivo si giocherà le sue carte.

 


il 10 Giugno 2019 - 07:30 3.434